Carta reddito di cittadinanza smarrita e/o rubata: cosa fare e chi chiamare

Molti beneficiari del reddito di cittadinanza, sembra abbiano già ricevuto la carta prepagata di Poste Italiane, la quale potrà essere utilizzata presso tutti gli esercizi commerciali convenzionati con il circuito Mastercard o presso tutti gli uffici postali per poter pagare le forniture del gas e della luce. A ciascun nucleo familiare che ha ottenuto il reddito di cittadinanza, verrà rilasciata una carta acquisti che sarà intestata a colui che ha fatto la richiesta e che sarà, quindi, l’unico soggetto autorizzato a poterla utilizzare. Il titolare della carta reddito di cittadinanza sarà quindi l’unico ad avere il dovere di conservare e anche di ricordare il PIN che ricordiamo sarà necessario per poter effettuare i pagamenti attraverso post, oppure per poter effettuare il prelievo in contanti. Ci si chiede però che cosa accade nel momento in cui qualcuno possa perdere la carta oppure possa dimenticare il PIN. Poste Italiane sembra aver pensato anche a queste eventualità indicando alcune operazioni da fare nel caso in cui quindi o si perde la carta oppure si dimentichi il PIN.

Carta reddito di cittadinanza smarrita o rubata, cosa fare?

Nel caso in cui avete smarrito la carta prepagata di Poste Italiane dunque, la carta reddito di cittadinanza oppure pensate che qualcuno se ne sia appropriato in modo indebito, il consiglio è quello di chiamare immediatamente il numero verde 800 666 888 per tutte le chiamate nazionali, ed il numero 02.82.44.33.33 per le chiamate dall’estero. Chiamando questi numeri, sarà possibile bloccare la carta reddito di cittadinanza di Poste Italiane e per poterlo fare bisognerà fornire all’operatore alcuni elementi richiesti tra i quali i dati personali del titolare della carta. L’operatore al termine della telefonata poi comunicherà il codice di blocco della carta che bisognerà conservare perché sarà utile poi quando si andrà a richiedere una nuova card.

Però non è l’unica operazione da fare perché oltre a chiamare il numero verde, bisognerà anche presentare la denuncia di furto o smarrimento presso gli uffici dell’autorità giudiziaria o della Pubblica Sicurezza. Queste operazioni saranno importanti perché Poste Italiane Si solleva da qualsiasi responsabilità e quindi nel caso in cui il titolare della prepagata non prende tutte le precauzioni, non potrà pretendere per alcun motivo il Ristoro dei danni subiti per colpa dello smarrimento della sottrazione.

Carta reddito di cittadinanza bloccare, cosa fare

Nel momento in cui la carta sarà bloccata, non si potrà effettuare una nuova richiesta telefonicamente ma bisognerà che il titolare si rechi in sede quindi presso un qualsiasi ufficio postale per poterne fare nuovamente la domanda. Va chiesto inoltre di compilare un modulo apposito e allegarlo alla denuncia di smarrimento di furto che vi permetterà di poter ricevere una nuova carta sostitutiva sulla quale poi sarà anche trasferito l’eventuale saldo residuo disponibile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *