Charlene ritorna finalmente in pubblico a Montecarlo dopo mesi di oscura latitanza che ha alimentato le voci più disparate

Certe volte le immagini raccontano più delle parole e questo è uno di quei casi. Alla Festa nazionale del principato di Monaco Charlene, di bianco vestita, riappare in famiglia, ma non regala neanche mezzo sorriso ai sudditi. Sul balcone di Palais Princier, a dire il vero, l’ex nuotatrice ribattezzata ormai la “principessa triste”, appare assente, distante da tutto ciò che la circonda, anche se conserva un velo di serenità forse dovuta alla vicinanza dei figli, i gemelli Jacques eGabriella,4anni e mezzo, lui adorabile per la prima volta in alta uniforme, da futuro sovrano, come papà.

Con la cognata Caroline, invece, il distacco diventa gelo. Le due donne sono immortalate l’una accanto all’altra, ma la distanza tra loro è evidente. Passi per la posa formale, questione di circostanza, ma i musi lunghi non mentono. Che tra le first lady del principato non scorra buon sangue è cosa ormai nota. Sono agli antipodi, non si sopportano. La primogenita degli indimenticati Ranieri e Grace è votata alla causa monegasca, Charlene si è rivelata più mamma che principessa ed è allergica agli impegni istituzionali.

Arrivata da oltre un decennio, sposata con il principe dal 2011, Charlene, che della Kelly doveva essere l’erede si è dimostrata il suo opposto, non ama la mondanità e fatica ancora col francese. Nonostante il rapporto con Alberto sia fragile, lui l’ha difesa pubblicamente più di una volta: «Dobbiamo farle prendere confidenza con il suo ruolo. Anche lei vorrebbe essere più presente, ma per il momento la sua priorità è crescere i bambini ». Così, anche in questa giornata di celebrazioni, la prende sottobraccio, come un buon marito.Un incoraggiamento o soltanto un gesto formale dettato dalla pubblica occasione, fatto sta che sul viso di Charlene, per un attimo, sembra spuntare il sole.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *