Elisa Isoardi adesso senza freni svela il suo segreto senza freni

Nel corso di questi mesi abbiamo avuto modo di conoscere meglio Elisa Isoardi, la quale ha deciso di raccontarsi ai vari magazine di gossip dopo la fine della relazione con il Ministro Matteo Salvini. Questa volta la conduttrice senza frani ha deciso di raccontare un suo segreto.

Perché Matteo Salvini ha lasciato Elisa Isoardi?

Tra il 2018 e 2019 Elisa Isoardi è stata protagonista del mondo del gossip per via della fine della relazione con il Ministro dell’Interno Matteo Salvini. A darne l’annuncio è stata la conduttrice della Prova del Cuoco, che ha fatto riferimento alla conclusione di un periodo bello della sua vita ma che comunque, causa cambiamenti varie ed eventuali, i due avevano deciso di interrompere la loro relazione prendendo strade diverse ma restando comunque amici è uniti da un importante affetto. In occasione di una recente intervista rilasciata al settimanale DiPiù Elisa Isoardi a velato quali sono stati i reali motivi della rottura: “Io sono stata cinque anni con Matteo… poi, appena è diventato ministro, l’ho lasciato… Non sa quante persone mi hanno scritto, dopo la fine della nostra storia, dicendomi: ‘Ma sei pazza? Ma ti pare che lo lasci proprio ora?’. Io, però, non ragiono così: se una storia non va, non va. Ne passavamo troppo poco insieme a causa dei rispettivi impegni. Così alla fine ho capito che era il momento di andare avanti”.

Elisa Isoardi senza freni

Nel corso delle ultime ore è stata diffusa un’anticipazione riguardante un’intervista che Elisa Isoardi ha rilasciato al settimanale di gossip oggi. La conduttrice è stata confermata al timone della Prova del Cuoco motivo per cui passerà tutta l’estate impegnata nella realizzazione della nuova stagione del fortunato programma di Rai 1.

Tra un impegno e l’altro, dato che ci troviamo in estate, Elisa Isoardi avrebbe trovato il modo perfetto per poter lavorare ma trovare delle pause che gli permettono di godersi un po’ di tempo libero. La conduttrice di Rai 1 ha Infatti spiegato al settimanale Oggi di approfittare di ogni attimo libero dal lavoro per poter andare al mare è approfittare delle belle giornate, in modo tale da potersi rinfrescare e tornare più carica sul posto di lavoro.

Anna Moroni torna alla Prova del Cuoco?

Come abbiamo appena spiegato poc’anzi, Elisa Isoardi sta lavorando intensamente alla realizzazione della nuova stagione della Prova del Cuoco. La conduttrice è stata confermata al timone del programma e starebbe valutando quali novità portare e non solo. A quanto pare la nuova stagione del programma potrebbe vedere un attesissimo ritorno virgola ovvero quello di Anna Moroni anche se al momento nulla in merito è stato confermato.

Sensualità fa rima con libertà. Se poi aggiungi un paio di gambe chilometriche, occhi verdi felini e un’energia fuori dal comune che si tuffa ed emerge dalle piscine, corre sul prato e si rinfresca sotto una cascata, il risultato è irresistibile. Elisa Isoardi posa sulle nostre pagine bella e sexy come mai prima d’ora aveva osato.

Ha una luce diversa dal solito, un taglio nuovo di capelli e una conquistata leggerezza che cogli dalla maxi centrifuga alla frutta che sta assaporando e dalla scelta dei costumi da bagno che esaltano la sua femminilità. «È un momento buono, di serenità, stabilità. Mi sento libera di fare ciò che voglio, di gestire il mio tempo, di lavorare ininterrottamente alla nuova stagione de La prova del cuoco, ma se mi va stacco e scappo a godermi un tramonto, un libro o una gita con un’amica. Ho ripreso in mano la mia vita dopo un periodo personale non semplice, di scelte e cambiamenti. Ma ne sono uscita. Da sola. Mi sono riscoperta coraggiosa e con una forza che non immaginavo di avere.

Oggi sono fiera e forse traspare». Traspare eccome. C’eravamo incontrate per un servizio estivo un anno fa. Da oltre tre Elisa era la compagna di Matteo Salvini, il vicepresidente del Consiglio e ministro dell’Interno. Era sempre bella, ma sorrideva molto meno di oggi. «In quel periodo stavamo andando verso la fine del rapporto, che si è concretizzata a novembre. La solitudine all’interno della coppia mi ha portato a chiudere. Mi sono fatta molte domande, ho cercato di capire se e dove avessi sbagliato. Prendere decisioni, seppur complesse e sofferte, porta a una crescita e io oggi se mi guardo allo specchio mi vedo più donna, più saggia», racconta la conduttrice mentre si lascia sistemare la chioma accorciata di fresco. «Amo cambiare look, senza stare troppo a pensarci».

I pensieri per Elisa hanno infatti uno spessore, un valore, un che di riservatissimo che condivide con poche persone. «Nei momenti più difficili la mia terapia è stata la vicinanza di amici fidati, che si contano sulla dita di una mano, e di mia madre. Mi hanno ascoltata, lasciando che quello che sentivo e pensavo emergesse, senza mai giudicare. Oggi mi sento bene e guardo avanti». Punto. Un tuffo nell’acqua ed Elisa è pronta a darsi con generosità all’obbiettivo del fotografo, dimostrando che anche con qualche chilo in più si può essere splendide. Ha una bellezza naturale e schietta, proprio come le sue confidenze. «Dopo nove mesi di programma, tra pietanze e fornelli sempre accesi, mi sono ritrovata con cinque chili addosso di peccati di gola, che tra i sette vizi capitali è certamente il più vario.

Assaggiavo in trasmissione e portavo a casa quello che preparavamo, oppure solo alcuni ingredienti e poi replicavo le ricette per me e gli amici. Sono una buona forchetta e penso che cucinare sia un atto d’amore verso se stessi e le persone alle quali si vuole bene», sorride Elisa. «Comunque, ho smaltito tre chili, gli altri due preferirei mantenerli, tonificando il corpo, perché rendono il mio viso più armonico, disteso. Non sono mai stata schiava né dello specchio né della bilancia, perché ho sempre puntato su ciò che c’è dal collo in su… Trovo che fascino e sensualità non siano solo una questione di perfezione, ma si accendano attraverso uno sguardo, un atteggiamento, ciò che dici e come lo dici.

Quando ti accorgi che la gente ti apprezza per il percorso che hai fatto, per il tuo lavoro, per quello che trasmetti quando entri nelle loro case regalando momenti leggeri ma anche utili, ti guardi con occhi diversi e l’autostima vince su eventuali insicurezze », racconta sistemandosi il costume. «Ogni donna dovrebbe essere orgogliosa di se stessa, anche se ha qualche chilo in più. Non sono una modella, ci sta che in una quaranta io non entri». E scoppia a ridere. Taglie da mannequin a parte, i corteggiatori sono sempre di più. Elisa confida: «Ci sono e sono tanti. Anche insospettabili. Per il momento, però, sto bene con me stessa. Detto ciò, mi lusinga e mi diverte ricevere attenzioni.

Ma la cosa che mi piace di più è quando le donne mi avvicinano, mi abbracciano e mi riempiono di complimenti. Non ho mai suscitato l’invidia femminile, forse viene apprezzata la mia spontaneità». Mentre racconta arriva di corsa Zen, il barbone toy grigio fumo di Londra, che la segue come un’ombra e che resta in disparte solo quando Elisa è in diretta Tv. «Infatti adesso per lui è una pacchia, ma a metà settembre si riparte più carichi che mai». E con orgoglio racconta dell’anno che si lascia alle spalle e di quello che verrà. «È stato complicato ma soddisfacente. Prendere in mano un programma, dopo che per 18 anni ha avuto Antonella Clerici come conduttrice, non è stato semplicissimo. La partenza è stata in salita, il confronto inevitabile, ma dopo un po’ la gente ha iniziato a capire chi ero e che passo avevo. Volevo spiegare l’importanza dei prodotti che portiamo sulla nostra tavola.

La materia prima per me è essenziale: nel libro che sto scrivendo, e che uscirà a ottobre, ci saranno le ricette degli chef e il mio racconto sarà sulla storia di ogni prodotto della terra». Elisa ha mani lunghe, curate, sulle quali brilla un anello a rosario, con una croce. «Lo porto dalla scorsa estate. È un dono di padre Amedeo, parroco della basilica di Santa Maria del Popolo, a Roma, che l’ha benedetto. Lui mi è stato molto vicino nei momenti più difficili, è stato un padre spirituale aperto e prezioso. Sono molto credente. Quando ero piccola mia nonna mi portava a messa e, visto che nel mio minuscolo paese in Piemonte non c’era il numero sufficiente di maschietti chierichetti, accettavano sull’altare anche una femminuccia: io. All’epoca, se pensavo al futuro, mi vedevo insegnante di Lettere, mia madre invece sognava in grande, mi immaginava star di Hollywood. Non per megalomania, me perché voleva il meglio. Il meglio per me, invece, è adesso. Mi sono cucita addosso il lavoro che mi calza a pennello, che amo e che non vedo l’ora di riportare nelle case degli italiani».

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.