Elisabetta Gregoraci sbotta: “Chi attacca mio figlio fa schifo”

Non è Made in Sud senza Elisabetta Gregoraci. L’ex moglie di Flavio Briatore anche quest’anno è nel cast del programma comico, seppure in un’insolita veste, ovvero come guest star al fianco di Biagio Izzo. «Sono felice di esserci, anche se sono molto presa da altri progetti», spiega la showgirl. Che quest’anno ha ceduto il timone della conduzione a Fatima Trotta e Stefano De Martino per dedicarsi al cinema: «Ho un film in uscita con Mimmo Calopresti a cui tengo molto ma che ha richiesto un bell’impegno, anche in termini di tempo», ha spiegato Elisabetta

È un bel momento per l’attrice. Che, oltre alle soddisfazioni professionali, ha ritrovato l’amore con Francesco Bettuzzi dopo la fine del matrimonio con il manager Flavio Briatore, padre del suo Nathan Falco. C’è solo un neo in questo momento nella sua vita: gli attacchi social destinati proprio al figlio, finito nel mirino dei cyberbulli.
Elisabetta, un capitolo della tua vita doloroso quello che vede protagonista tuo figlio, preso di mira sul web. Raccontaci che cosa e successo.

È vergognoso quello che è successo a Nathan, preso di mira per il suo peso corporeo dopo che ho pubblicato una sua foto sul web. Purtroppo certa gente pensa di potersi permettere di dire ogni cosa nascondendosi dietro allo schermo del computer. E non si cura di ferire chi legge. E un’abitudine ormai e dev’essere denunciata e fermata».
Secondo te perché questi episodi di bullismo?

«Ormai attaccare sui social è una moda, schifosa e da condannare. Purtroppo, poi, a chi è molto seguito – e per fortuna molto amato – come me, capita più di frequente». E una cosa che ti ha fatto molto soffrire. «Certo non è stato bello. Oltretutto sono la mamma… Vorrei proteggere mio figlio, e ce la metterò tutta, anche se questo fenomeno è ormai dilagante e completamente fuori controllo».

Torniamo a parlare di cose belle, come il tuo ritorno a Made in Sud in un’insolita veste. Ti piace? «Io a Made in Sud mi diverto, viene fuori la mia vena comica. Mi sento a casa e Biagio Izzo, con il quale entro in scena, è favoloso, straordinario». Non ti dispiace aver lasciato la conduzione? «La mia è una partecipazione straordinaria, ma sarò presente in tutte le puntate. Un altro progetto ha richiesto un mio grande sforzo in termini di tempo.

E il film – ancora senza titolo – del regista Mimmo Calopresti, con Sergio Rubini, Valeria Bruni Tedeschi e Marcello Fonte. È stato girato in Calabria, nella mia terra: la cosa mi inorgoglisce molto. Il problema è che appena finite le prove di Macie in Sud dovevo scappare via per andare sul set e quindi non riuscivo ad assicurare al programma la mia presenza per tutto il tempo necessario come conduttrice. Sono molto contenta comunque di dare il mio supporto a questa edizione del programma in una veste diversa».
«Ho un altro progetto top secret»
Sappiamo che quello di Calopresti, però, non è l’unico progetto cinematografico che hai in ballo in questo momento.
«In effetti ho in cantiere un’altra pellicola per il cinema di cui, però, non ho ancora il permesso di parlare. Sarà un bel film, sono davvero molto felice…».
Insomma, il tuo futuro è sul grande schermo?
«Sì, e desideravo tanto che questo accadesse. Mi piace misurarmi con ruoli diversi e attendevo con entusiasmo il momento buono per cimentarmi con il cinema».
Quindi il lavoro va alla grande. Però anche l’amore sembra essere tornato a splendere nella tua vita, grazie all’imprenditore Francesco Bettuzzi.
«Si parla tanto di me, del mio privato. In questo momento posso dire che sto bene, ma preferisco far parlare il mio lavoro, soprattutto ora che stanno succedendo tante cose belle».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *