Emilio Fede racconta la caduta choc: “Temo di morire”

Nel corso delle ultime settimane è stata diffusa la notizia di una caduta choc capitata ad Emilio Fede. Si è subito temuto per la sua salute, ma oggi a quanto pare sta meglio e a raccontare quanto gli è successo è stato lo stesso giornalista, il quale ha comunque confessato di aver temuto per la sua salute.

Emilio Fede racconta la caduta choc

Come abbiamo spiegato all’inizio del nostro articolo, nel corso delle ultime settimane è stata diffusa la notizia choc riguardante una caduta che è capitata ad Emilio Fede. In un primo momento si è seriamente temuto per la sua salute, anche se ad oggi le cure e la fase di ripresa sembrano essere andati bene.

A raccontare cosa è successo nei giorni passati è stato lo stesso Emilio Fede che, intervistato dal settimanale Oggi, ha dichiarato: “Ho quasi perso un occhio, ho dolori ovunque, per fortuna sono ancora capace di intendere e di volere. Ho battuto la testa forte, mi hanno operato al naso … Sono rimasto circa mezz’ora a terra, non avevo né la forza di alzarmi né di gridare. Per fortuna un custode mi ha visto e ha chiamato i soccorsi… La notte mi sveglio con l’incubo di quella caduta e a volte ho paura persino ad addormentarmi perché temo di non svegliarmi più”.

Temo di morire ai domiciliari

La vita di Emilio Fede non è più quella di un tempo, condannato a 4 anni e 8 mesi di pena che doveva essere scontata in carcere ma per la quale gli sono stati concessi gli arresti domiciliari. I fatti per il quale è stato condannato riguardano quelli che vedono coinvolto anche Silvio Berlusconi e la famosa Ruby Rubacuori. Ça paura del giornalista in tal senso è una: “Temo di morire ai domiciliari, ma non me lo merito. Come passo le mie serate? Da solo, al massimo mi cucino gli spaghetti”.

Successivamente, Emilio Fede racconta anche di dover vivere lontano dalla moglie: “Mia moglie è a Napoli, ha problemi di salute e non è in grado di venire a Milano. Io non posso vederla, non mi danno il permesso. Avevo chiesto la possibilità di andare a Napoli solo 48 ore per abbracciarla e me l’hanno negata, ma vi rendete conto? È una crudeltà… Mi auguro solo che chi mi ha messo in questa condizione non abbia da rispondere alla sua coscienza”.

L’attacco a Berlusconi

L’intervista di Emilio Fede si conclude con un attacco diretto a Silvio Berlusconi, con il quale sembrerebbe non avere più rapporti. Il giornalista senza mezzi termini afferma: “Berlusconi non vuole avere grane, pensa solo per sé. Tanto lui è deputato europeo, chi lo tocca? Mi chiede se è stato ingrato? Sì, penso che si potrebbe dire così”.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.