Emma Marrone non sta ancora bene: la verità dopo la malattia

Emma Marrone è tornata ai suoi impegni lavorativi più forte che mai, anche se ancora fortemente provata da ciò che le è successo. La stessa cantante salentina ha confermato infatti di non essersi ripresa proprio al 100%.

“Per era importante”

In questi mesi i fan sono stati davvero preoccupati per Emma Marrone e le sue condizioni di salute. La cantante salentina ha annunciato un addio al mondo della musica, anche se momentaneo, perché il tumore era tornato nella sua vita, ancora una volta, per stravolgere i suoi piani.

Il 23 settembre 2019 ha subito un delicato intervento e, come tutti speravano, ha avuto un esito positivo e quindi per Emma Marrone è cominciata la lunga strada in salita per il processo post-operatorio: “Non ho fatto vedere nemmeno a mia madre quanto dolore provavo veramente. Dopo l’intervento, mi sono tirata giù dal letto subito– spiega Emma Marrone a Vanity Fair-, perché per me era più importante mostrare alle persone a cui voglio bene che c’ero e che stavo bene”.

Emma Marrone non sta ancora bene

L’intervento subito ha messo davvero a dura prova Emma Marrone, la quale sta seguendo il percorso post-operatorio che prevede una lunga serie di attenzioni e cure. Possiamo tranquillamente dire che Emma Marrone è finalmente fuori pericolo, ma lei stessa ha confermato di non stare ancora bene. In occasione del concerto tenuto in puglia ha spiegato di sentirsi ancora molto debilitata ma che la sua voglia di tornare al lavoro e dai fan che l’hanno sempre sostenuto grazie a miglia di messaggi nei post e in direct.

Emma Marrone, non a caso, a Vanity Fair spiega anche: “Sono una combattiva e ho sempre cercato di vedere il bicchiere mezzo pieno. Anche nei momenti più tremendi. Se è successo a me, come succede a tanta gente, è perché doveva andare così e poi ci sarà un risvolto positivo, c’è sempre”.

Emma Marrone: “Me lo sono fatto scivolare addosso”

A quanto pare i medici non erano molto d’accordo sul fatto che Emma Marrone tornasse dopo poco più di un mese a lavoro, ma nessuno sarebbe comunque riuscito a tenere la cantante salentina lontano del palco.

Emma ammette di non stare ancora bene, ma ha comunque le forze necessarie per tornare a cantare: “Quando ho scoperto che stavo di nuovo male ho pianto per due giorni perché ho imparato che tirare fuori tutto subito è meglio che covare il dolore, ma ero nera– confida sempre a Vanity Fair-. Ho fatto mio il problema di salute, l’ho digerito e me lo sono fatto scivolare addosso”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *