Press "Enter" to skip to content

Fiorella Mannoia, paura per la cantante vittima di stalking: “La mia vita era la sua ossessione”

Sono stati giorni pieni di paura quelli vissuti da Fiorella Mannoia che ha dovuto fronteggiare i ladri in casa durante la notte tra lunedì e martedì. La verità però nasconde in se qualcosa di assurdo.

Paura per Fiorella Mannoia

Nel corso delle ultime ore è stata diffusa la notizia secondo cui Fiorella Mannoia sarebbe state vittima di alcuni latri che si sono introdotti nella sua casa nel quartiere di Torpignatara a Roma. La verità invece è un’altra. La persona in questione che ha bloccato la cantante nell’abitazione è una stalker nonché una donna, romana a sua volta, di 31 anni che si è recata presso il domicilio dell’artista che però conosceva benissimo per i suoi atti. La stalker avrebbe minacciato Fiorella Mannoia con frasi come: “Non voglio perdere un concerto. Dammi soldi o biglietti gratis”; “Rispondimi” per poi elogiarla dicendole che fosse unica.

La chiamata alla polizia

Quanto detto ha fatto si che Fiorella Mannoia chiedesse l’intervento della polizia, al fine di fermare la stalker che stava minando la sua serenità. La donna in questione adesso si trova in stato di fermo e la sua posizione resta al vaglio del giudice che sta valutando il suo caso.
Fiorella Mannoia però aveva già conosciuto da vicino cosa significasse essere vittima di stalking, testimoniando a un processo a favore di una vittima. Secondo quanto riportato da Il Messaggerp questa in aula ha dichiarato: “Mia nipote vive da anni in un incubo perché una condomina le toglie serenità. Più di una volta mi sono recata a casa sua per sostenerla rendendomi conto di persona del suo profondo disagio Sbatteva a tutte le ore un bastone alle pareti. Si attaccava al citofono insistentemente l’artista. E soprattutto aveva installato delle telecamere all’androne del palazzo con le quali controllava gli spostamenti delle proprie vittime”.

“La sua ossessione era entrare nella mia vita”

A lasciare tutti senza parole però è stato il messaggio che Fiorella Mannoia ha pubblicato sui social, dove ha voluto raccontare cose le è successo nel dettaglio. In particolar modo Fiorella Mannoia ha scritto: “È successo quello che non avrei voluto succedesse, ma la ragazza non mi ha dato scelta. Sono anni che cerco di arginare questa sua ossessione, non c’entrano i concerti, né i biglietti, eccetto il giorno in cui è venuta a casa mia cercando di buttare giù la porta, non me li aveva mai chiesti. La sua ossessione era entrate nella mia vita. Sono cose molto dolorose, che non avrei mai voluto rendere pubbliche, perché derivano da un disturbo. Mi dispiace per lei, per me, per la sua famiglia e per la mia e per tutti quelli coinvolti in questa triste storia”.

Be First to Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *