Francesco Totti e Ilary Blasi, vacanza e lezioni di sci

Da quando, quasi due anni fa, ha lasciato il calcio giocato, non è che Francesco Totti abbia estromesso lo sport dalla sua vita: a pallone gioca sempre anche se solo con gli amici e con il figlio Cristian, 13 anni, piccolo portento dei giovanissimi giallorossi.

Poi c’è il padel, una sorta di minitennis dei vip, dove incrocia spesso le racchette con il presidente del Coni Giovanni Malagò o con il et della Nazionale Roberto Mancini. Ma lo sci gli mancava e un po’ per imparare a dribblare pure le piste, un po’ per una vacanza in uno degli angoli più romantici d’Italia, l’Alto Adige, eccolo in pista, con le sue donne. Da manager guadagna 600mila euro all’anno, fino al 2023, più come uomo-immagine della Roma che per un impegno effettivo, e non si demoralizza certo per il suo stile maldestro e le cadute da sciatore alle prime armi.

Disciplinato nel seguire il maestro, si lascia superare dalla figlia undicenne Chanel, che se la cava meglio di lui. E se cade, si consola con una risata aperta e con un bacio di llary, sua moglie dal 2005 ma al suo fianco dalla fine del 2001. Una storia lunga, che li rende una delle coppie più amate d’Italia, i nostri reali insomma (d’altronde lui è soprannominato anche “l’ottavo re di Roma”) e che li ha visti crescere insieme.

La conduttrice ha raccontato: «Francesco è cambiato da un paio d’anni. Una volta era un timido, un ipersensibile, un gelosone. Mi fa ancora storiella come mi vesto, se ho una scollatura abbondante, ma è cambiato, ci ho lavorato sopra, era un uomo del secolo scorso». E lui: «llary è diventata più bella stando con me, l’amore ti migliora, e migliorerà ancora di più con i figli». E l’idolo giallorosso non sembra volersi accontentare di Cristian, Chanel e della piccola Isabel, 3: «Una volta ho detto che ne volevo cinque e mi ha preso per pazzo. Però a poco a poco ce la porto. Devo trovare il momento giusto». Il relax di una serata tirolese può aiutare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *