Gas e luce, le bollette degli italiani tra le più care d’Europa

Bollette di gas e luce delle famiglie italiane sembrano essere al di sopra della media, rispetto agli altri paesi dell’Unione Europea. Non è finita qua visto che nell’ultimo anno sono cresciute rispettivamente dell’ 8,8% e del 3,9% ed è questo sostanzialmente quanto emerge dall’ultimo rapporto dell’Eurostat circa i costi di luce e gas che sono a carico delle famiglie nel secondo trimestre dello scorso anno e quindi del 2018. Nello specifico per ogni 100 kwh di energia il consumo per gli italiani ammonta a 31,1 euro. Sembra che a gravare maggiormente sulle tasche degli italiani siano i costi per l’elettricità con un prezzo di circa 21,6 euro di cui il 34% è dovuto per tasse. La stessa cosa sembra però che accada per le bollette per il gas dove il prezzo medio è invece di 9,5 euro.

A crescere rispetto al 2017 quindi facendo riferimento ai dati del 2018 sembra essere proprio la spesa per il gas ed a pagare le bollette più care rispetto agli italiani, sono le famiglie svedesi, mentre i francesi pagano soltanto 7,6 euro ogni 100 kwh mentre i tedeschi pagano 6,1 euro. Riguardo invece l’elettricità, la media dell’Unione Europea sembra essere più bassa almeno leggermente del prezzo medio in Italia, che ammonta a 21,1 euro, mentre in Danimarca si pagherebbe 31,2 euro a famiglia in Germania ed in Spagna 24,8 euro per concludere poi in Francia dove il costo per la luce ammonta a circa €18 e in Bulgaria, che è la meno cara in assoluto, il costo si aggira sugli 11 euro ogni Kwh. Il maggiore aumento dei prezzi in questo anno, pare si sia verificato a Cipro con un aumento del 19,6% ed in Spagna con un aumento del 13,8%.

Bollette luce e gas, come fare fronte agli aumenti

In determinati periodi dell’anno aumentano le bollette di gas e luce. In questo caso il suggerimento è quello di passare al miglior gestore di luce e di gas, ma potrebbe comunque questo non essere sufficiente per risparmiare qualcosina. L’ideale infatti sarebbe quello di riuscire ad identificare la tariffa più adatta ai personali consumi e ovviamente saranno anche decisivi i comportamenti virtuosi dei consumatori per cercare di contenere gli sprechi. Ci sarebbe poi un’altra soluzione che è quella dei gruppi di acquisto per poter risparmiare sulle bollette del gas e della luce, grazie a delle offerte e sconti proposti che sono molto allettanti.

Nello specifico sembra che a proporre i gruppi di acquisto sia stato il Codacons e sembra che questa iniziativa stia davvero raccogliendo molto interesse. L’associazione per la difesa dei diritti di consumatore pare abbia messo in piedi un’ asta al ribasso, proponendo delle tariffe gas e luce più convenienti e non sono previsti costi aggiuntivi per chi aderisce ai gruppi di acquisto perché la richiesta di iscrizione all’iniziativa sembra assolutamente gratuita.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.