Gerry Scotti è stato costretto a fare le valigie: il dramma nella vita del conduttore

Gerry Scotti ha sempre cercato di mantenere un certo riservo sulla sua vita privata al fine di proteggere anche il figlio Edoardo dai riflettori del gossip. Ma cosa sappiamo del matrimonio con Patrizia Grosso dal quale si è separato tantissimi anni fa?

Gerry Scotti vita privata

In questi anni siamo sempre stati abituati a parlare di Gerry Scotti per i suoi successi lavorativi in televisione alla conduzione di molti game show e altre trasmissioni di successo. Della vita privata del conduttore si conosce ben poco, se non il fatto che da oltre 14 anni è legato sentimentalmente alla compagna Gabriella Perino, con la quale convive da diverso tempo in un loft al centro di Milano.

Precedentemente però il conduttore era unito in matrimonio con Patrizia Grosso, periodo in cui è nato anche l’unico figlio di Gerry Scotti ovvero Edoardo, al quale ha sempre dichiarato di essere molto legato.

“Ho dovuto fare le valigie”

Gerry Scotti ha protetto la sua vita privata dai riflettori del gossip soprattutto per proteggere la sua famiglia. Non a caso non sono molte le interviste in cui condivide dettagli particolari del suo passato, anche se non ha mai nascosto le difficoltà nate prima e dopo la fine del matrimonio con Patrizia Grosso.

Non a caso, in occasione di un’intervista rilasciata a La Stampa, Gerry Scotti parlando dell’ex moglie ha dichiarato: “Ho dovuto fare le valigie e uscire da casa mia, il posto dove era nato e viveva mio figlio. Essendo impegnato tutti i giorni con Passaparola, Il Milionario o tutte le cose che in quel frangente occupavano la mia vita, sono riuscito a non cadere nell’errore della commiserazione– spiega Gerry Scotti-. Il lavoro è stato la stampella alla quale appoggiarmi. Certo, avrei voluto mantenere un buon rapporto con la madre di Edoardo ma non ci sono riuscito e non ne vado fiero. Avrei preferito diversamente”.

Gerry Scotti: “Il matrimonio era sacro”

Durante l’intervista rilasciata al giornale sopracitato, Gerry Scotti continua anche dicendo: “Per uno con una famiglia come quella nella quale sono cresciuto io, il matrimonio era sacro. Il fatto che il mio sia naufragato è stato un fallimento. Quando ho capito che si era rotto un vaso che non si sarebbe più aggiustato ne ho sofferto molto”.

Successivamente, il conduttore conclude facendo una confidenza davvero molto personale: “Non mi sono mai vergognato di niente, ma quando mi sono separato per poi arrivare al divorzio mi vergognavo di aver finito la storia della mia famiglia. Ci sono tre grandi dolori nella vita: la morte, il divorzio e il trasloco”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *