Google Maps anche in Italia adesso segnala gli autovelox

E’ in arrivo su Google Maps un nuovo ed importante aggiornamento che tra le tante novità introduce una segnalazione degli autovelox in ben oltre 40 paesi, ta cui anche l’Italia. Si tratterebbe di una funzionalità molto attesa da diversi anni, che è stata introdotta da un’azienda di Mountain View, il cui funzionamento è molto simile rispetto al tanto apprezzato Waze. Pare sia stata attivata una pagina, dove l’utente può segnalare in tempo reale la presenza di autovelox mobili, code o ancora incidenti sulle strade che sta percorrendo. La notizia dell’arrivo degli autovelox su Google Maps è stata diffusa proprio da Google. Sia sugli smartphone Android che su quelli iOS arrivano segnalazioni degli autovelox e non soltanto di quelli fissi ma anche di quelli mobili. All’utente nello specifico arriverà un nuovo pannello che darà la possibilità all’utente di segnalare se nella strada che si sta percorrendo ci sono incidenti, autovelox o tanto altro.

Google Maps molto più simile a Waze

Le novità circa la segnalazione degli autovelox deriva dall’applicazione di Waze, il navigatore che è diventato ormai da diverso tempo proprietà di Google ma che fino ad ora non era stato considerato molto dall’azienda di Mountain View. Adesso sembra che sia tutto cambiato e l’azienda ha deciso di assecondare i tanti utenti che ormai da parecchio tempo avevano chiesto che venissero aggiunte le segnalazioni.

Andando più nel dettaglio, la versione di Google Maps che permette di visualizzare gli autovelox è la 10.16.3 su Android, tuttavia la funzione in questione non sembra dipendere nè dalla versione di Maps ne dallo smartphone visto che la segnalazione degli autovelox pare ci fosse anche nella versione precedente e su 3 diversi smartphone tra cui anche l‘iPhone con iOS.

Insomma, dopo aver detto tutto ciò, possiamo affermare con certezza che Google Maps da adesso sarà ancora più utile per gli utenti italiani che potranno così notare rapidamente anche in Italia se nei pressi di un tragitto che si sta percorrendo, sono stati posizionati autovelox specifici oppure dei limiti di velocità particolari. Nel caso in cui dovessero essercene alcuni assenti possono essere aggiunti con pochi ma rapidi tap da parte degli utilizzatori stessi dell’applicazione, per poi essere visualizzati da tutti gli altri utenti. Google ci tiene a confermare che sono diversi ad oggi i paesi che adesso supportano la visualizzazione degli autovelox su Google Maps come Australia, Brasile, Stati Uniti, Canada, India, Messico, Russia, Giappone, Croazia, Estonia, Lituania, Marocco, Norvegia, Tunisia, Spagna, Sud Africa, Romania.

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.