Press "Enter" to skip to content

Anticipazioni Il Segreto lunedi 8 aprile 2018: Elsa lascia Puente Viejo

Il segreto, anticipazioni 8 aprile 2018 Elsa lascia Puente ViejoSi preannuncia una settimana davvero interessante per la serie Il Segreto, che continua ad appassionare milioni di telespettatori in Italia e non solo. L’attenzione sarà concentrata su Elsa che ha deciso di lasciare Puente Viejo definitivamente. Scopriamo insieme cos’è successo.

Il Segreto anticipazioni, 8 aprile 2019

Nel corso dell’ultima puntata abbiamo avuto modo di vedere Julieta e Saul impegnati nelle indagini per la morte di donna Francisca. I sospetti dei due si sono concentrati su Raimundo, sicuri che questo sia nascondendo qualcosa anche se ancora non ne hanno le prove. Il dubbio è quello secondo cui Raimundo possa essere in combutta con Gonzalo, che potrebbero avere in mente anche un altro piano per minare la serenità degli abitanti del luogo.
Nel frattempo, Santacruz ha coinvolto Saul nel suo progetto relativa alla coltivazione di riso ma il tutto non finisce qui. In programma per oggi nuovi colpi colpi di scena annunciati dalle anticipazioni in giro per il web.

Elsa lascia Puente Viejo

Il primo colpo di scena riguarda proprio Elsa. La donna è ancora molto addolorata per la morte del padre, subito dopo ha deciso di riferire a Isaac di aver trovato le lettere del genitore che incastrerebbero Antolina ma questo non sarà sufficiente. Guerrero non saprà a chi credere. Elsa però non si arrenderà. L’ancella spia Don Amancio e trascriverà tutte le sue parole in un foglietto che successivamente consegnerà a Consuelo prima di lasciare per sempre Puente Viejo. Al momento però non è stato ancora reso noto quando Elsa tornerà nel paese, anche se il suo obiettivo è quello di distruggere Antolina.
Nel frattempo Fernando cercherà il modo per ricongiungersi con Maria, a danni di Gonzalo, ma anche in questo i piani dell’uomo verranno totalmente stravolti.

Anacleto insieme a Irene e Isaac con il Marchese di Laso

Gli intrecci de Il Segreto però non finisco qui. Proprio quando alcuni dei loro protagonisti sono impegnati nelle indagini per scoprire chi abbia potuto uccidere donna Francisca, la vita a Puente Viejo cerca di riprendere dei ritmi più o meno normali. Anacleto, infatti, cercherà di avvicinarsi a Irene offrendole un nuovo lavoro. Il tutto però non finisce qui. Una seconda occasione arriva anche per Isaac, dopo quanto successo con Elsa dopo la morte del padre. L’uomo verrà contattato dal Marchese di Laso che gli chiederà di costruire una biblioteca per lui.
Nel frattempo però deciderà di tornare a Puente Viejo Dolores, mentre Tiburcio è andato in Cina per cercala. Il vero e proprio colpo di scena arriverà quando Severo scoprirà che a far ammalare le persone di Las Lagunas sarà l’acqua di un pozzo maledetto.

Le nuove puntate de II Segreto riserveranno, anche nel mese di aprile, continui colpi dì scena e tra rocamboleschi addii e inaspettati ritorni i tele- spettatori rimarranno con il fiato sospeso. Puente Viejo, la cittadina immaginaria in cui è ambientata la soap opera spagnola in onda su Canale 5 e Rete 4, è ancora affranta dalla morte di Donna Francisca (Maria Bouzas), ma non è l’unica sciagura che deve affrontare. Dopo aver ucciso Amancio (Jaime Pujol), Antolina (Maria Lima), temendo che la verità sulla relazione con Jesus possa venire a galla e quindi rovinare l’unione con Isaac (Ibrahim Al Shami), prova a uccidere anche Elsa (Alejandra Meco). Intanto in città si organizza la veglia funebre di Amancio, ma della donna non si hanno notizie.

La ritrova Mauricio (Mario Zorrilla) in pessime condizioni e la riporta a casa. Quando riacquista i sensi e scopre della morte del padre, ha un crollo emotivo. Alla veglia incontra Antolina e si scaglia contro di lei, accusandola di aver ucciso Amancio. Davanti alla reazione impassibile di una e alla rabbia apparentemente immotivata dell’altra, a Puente Viejo inizia a girare la voce che Elsa abbia perso il lume della ragione. Affranta dal dolore e umiliata, decide di lasciare la città. Antolina fa credere al marito di avere una gravidanza difficile e Isaac si mostra più premuroso, ma, nonostante la vicinanza, continua a rifiutarne le avances. Antolina si vendica e dà fuoco alla casa.

L’incendio distrugge la legna che Isaac aveva acquistato, mandandolo in rovina. Mentre l’uomo non si dà pace perché non capisce come sia stato possibile, trappola che sta preparando per Gonzalo (lordi Coll). Julieta e Saul sono sempre più preoccupati per Raimundo, ma Ulloa, temendo di essere scoperto, vuole tenerli lontani dalla villa. Decide, dunque, di cacciarli. Prudencio prova a opporsi, ma la diatriba viene interrotta da un colpo di scena: toma Maria (Loreto Mauléon), la quale si precipita dal marito Gonzalo e “Dalla rabbia si passa alle maniere forti” gli dà un ceffone.

Perché tutta questa rabbia? I guai non sono finiti qui. Severo (Chico Garcra), dopo aver scoperto di essere in bancarotta, non si dà per vinto e decide di investire in una nuova attività: coltivazione di riso. Nel progetto coinvolge Saul, ma il terreno si rivela infestato, quasi maledetto. Le acque sono inquinate e l’affare potrebbe rivelarsi disastroso. Irene (Rebeca Sala) è costretta ad accettare la proposta di Anacleto Renato Totana (Asier Iturriaga), uno strano direttore che le chiede di collaborare con il suo giornale.

Consuelo sospetta di Antolina. Quest’ ultima, per allontanare da sé ogni illazione, suggerisce al marito una soluzione per salvare il salvabile: chiedere un prestito in banca. Il direttore si rifiuta e allora Antolina toma in banca per minacciarlo e a quel punto il direttore cede, ma fa sapere ad Isaac di aver cambiato idea grazie alla moglie. A quel punto, Isaac non può fare altro che ringraziarla. Antolina coglie la palla al balzo e prova a sedurlo, ma viene rifiutata per l’ennesima volta. Nel frattempo, Elsa dà sue notizie a Consuelo: dice di stare bene, ma l’amica capisce che invece sta soffrendo. Consuelo, poi, ha un bratto presentimento, ma non può parlarne con nessuno, men che meno con Elsa.

Alla villa, i sospetti di Julieta (Claudia Galàn) e Siùl (Rubén Bernal) sulla strana morte di Francisca aumentano quando i due si accorgono che Raimundo (Ramón Ibarra) vive il I lutto in modo singolare: Ulloa | sembra poco sofferente ed è una reazione strana, visto l’amore che lo legava alla Montenegro. Fernando (Carlos Serrano), intanto, mette in guardia Prudencio (José Milàn) e lo obbliga a non rivelare a nessuno la trappola che sta preparando per Gonzalo (lordi Coll). Julieta e Saul sono sempre più preoccupati per Raimundo, ma Ulloa, temendo di essere scoperto, vuole tenerli lontani dalla villa. Decide, dunque, di cacciarli. Prudencio prova a opporsi, ma la diatriba viene interrotta da un colpo di scena: toma Maria (Loreto Mauléon), la quale si precipita dal marito Gonzalo e gli dà un ceffone. Perché tutta questa rabbia? I guai non sono finiti qui. Severo (Chico Garcra), dopo aver scoperto di essere in bancarotta, non si dà per vinto e decide di investire in una nuova attività: coltivazione di riso. Nel progetto coinvolge Saul, ma il terreno si rivela infestato, quasi maledetto. Le acque sono inquinate e l’affare potrebbe rivelarsi disastroso. Irene (Rebeca Sala) è costretta ad accettare la proposta di Anacleto Renato Totana (Asier Iturriaga), uno strano direttore che le chiede di collaborare con il suo giornale.

Be First to Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *