News

La nuova frontiera dei rapporti protetti: vegani ed eco-friendly

Mangiare vegano, usare cosmetici vegani e molto altro. Tuttavia, oggi, anche i rapporti protetti diventano vegani ed ecosostenibili. L’idea può suscitare qualche ilarità, ma due imprenditori tedeschi produce profilattici di questo tipo. 

Attratti dal mercato dei preservativi, il cui valore è di circa 8 miliardi di dollari, nel 2015 Philip Siefer e Waldemar Zeilar cercavano di avviare la loro azienda, con base a Berlino, tramite crowd-funding. In Germania, il preservativo è il secondo tipo di contraccettivo più usato dopo la pillola e, come notato da Siefer durante un pomeriggio di shopping con la fidanzata, i condom non avevano né nomi, né packaging, né pubblicità accattivanti. E proprio da questo sono partiti i due berlinesi. “La domanda più frequente da chi faceva una donazione era se si trattasse di preservativi vegani”.

Leggi Anche  Colleziona preservativi usati e li appende al muro della sua stanza "Mi piace l'odore"

einhorn

Il segreto è la caseina

Dopo alcune ricerche, i due giovani berlinesi hanno scoperto ciò che non molti sanno: i preservativi sono realizzati in lattice ma, per renderlo più morbido, si unisce al composto la caseina. Questa è di origine animale ed è la principale proteina del latte. Perciò, Siefer e Zeilar, partendo da 100 mila euro raccolti con i crowd-funding, hanno fondato Einhorn (unicorno, in tedesco): i due hanno deciso di venire incontro alle esigenze dei vegani, eliminando la caseina dai loro preservativi, e di sposare la causa ambientalista.

Infatti, negli ultimi 30 anni l’enorme richiesta di caucciù, o gomma naturale, ha portato alla deforestazione di vaste aree nel Sud-est asiatico, per fare spazio proprio alle piantagioni. Siefer e Zeilar, invece di proseguire su questa strada, hanno deciso di puntare su pochi e fidati proprietari terrieri in Thailandia che non usano pesticidi o altri tipi di sostanze chimiche. 

L’ecosostenibilità del marchio Einhorn va dal materiale primario al prodotto confezionato. Dopo aver sostituito la plastica della confezione con carta interamente riciclata, i giovani berlinesi stanno cercando un’alternativa all’involucro di alluminio. Sebbene i profilattici vegani siano già una realtà negli USA e in Canada, i dati prevedono un futuro promettente per Einhorn e per la sua spiccata filosofia ambientalista: infatti, Siefer e Zeilar hanno lanciato sul mercato anche prodotti ecosostenibili per il ciclo mestruale. 


Controcopertina.com è un giornale online approvato anche da Google News. Per ricevere i nostri aggiornamenti e restare informato su questo argomento ti invitiamo a seguirci sul nostro profilo ufficiale di Google News
Leggi Anche  Bambina rischia la vita per una dieta vegana: alimentata quasi solo esclusivamente con latte materno

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *