Loredana Lecciso non ha voglia di un nuovo amore: preferisce godersi i figli e la ritrovata sintonia con il suo ex, Al Bano

Quando chiamiamo  Loredana Lecciso  la troviamo intenta a preparare i bagagli: ha trascorso qualche giorno di vacanza a Cellino San Marco. “Di base vivo a Lecce, ma faccio qualche incursione cellinese. Mi piace stare lì perché la casa di Cellino è sempre piena di ragazzi, di amici. E a me piace respirare questa energia bella, positiva. Mi piace sapere che i miei figli siano in compagnia”.

Torna spesso nelle tenute Carrisi? «Non c’è una regola, non c’è mai stata. C’è massima libertà e flessibilità». È bello che lei e AlBano abbiate mantenuto questo legame. È stato difficile?
«Nel nostro caso non è stato difficile: ci viene naturale e non abbiamo mai fatto nessuna fatica. Con gli anni si cresce e, per certi versi, andiamo più d’accordo adesso che prima! Capita di discutere, però mediamente tra noi c’è un bel feeling, siamo sintonizzati sullo stesso canale. Anche per quanto riguarda i ragazzi, è raro che abbiamo idee diverse sulla loro educazione: siamo sempre abbastanza solidali, ma ci appartiene anche lo stesso modo di pensare».

Oltre ai figli, cosa vi tiene così uniti? «Siamo legati da grande affetto. Credo che in maniera reciproca siamo diventati punti di riferimento l’uno per l’altra. Sì, c’è un bel rapporto».
Prima dei trent’anni aveva già tre figli. Col senno di poi aspetterebbe un po’ di più, magari per concentrarsi di più sulla carriera, o è convinta che sia stata la scelta giusta?
«Lo rifarei e in fondo non ho mai smesso di lavorare, sono state due cose parallele. Sono stata felice di averlo fatto, ma confesso che se penso che la prima figlia l’ho avuta a vent’anni, mi fa effetto, considerato che oggi si tende a rimandare anche la nascita del primo figlio».

È cresciuta insieme ai suoi figli? «No, nel senso che non credo nel rapporto di mamma amica. Sicuramente mi sono posta in maniera diversa: con la prima ero più giovane e meno apprensiva, con gli altri due, avendo una consapevolezza diversa, ho avuto più preoccupazioni». La famiglia per lei è sempre stata fonda- mentale. Ha fatto tanto per salvaguardarne l’unione. Quanto sacrificio le è costato? «Nessuno, perché ho respirato famiglia da quando sono nata e ho avuto il privilegio di averne respirata una sana.

Era una cosa che da piccola davo per scontata, ma oggi so di essere stata fortunata. È stato facile salvaguardare l’unione della mia famiglia perché ho introiettato valori e insegnamenti che nel tempo ho fatto miei. I miei figli vivono una situazione diversa, non un nucleo tradizionale, ma comunque una bellissima famiglia e ci sono prò e contro in entrambi i casi. In una famiglia allargata ci sono molti più punti di riferimento, molti più momenti di confronto».

Ha difeso a denti stretti anche il suo amore con Al Bano, poi però la fine è arrivata inesorabile. Lei è una donna che lotta per amore? «Lotto per quello che reputo giusto, per portare avanti il mio modo di essere, che mediamente non è mai cambiato, anche se oggi ho una consapevolezza maggiore». Crede ancora nell’amore? «Sì, certo! L’amore, nel senso più esteso nel termine, è presente in ogni piccola cosa che faccio». Le è stato affibbiato un flirt con Gigi D’Alessio. Cosa risponde? «Mi faccio una bella risata»: Le piacerebbe innamorarsi ancora?
«Non ne sento l’esigenza, sto molto bene così, mi piace l’idea di concentrarmi sui miei figli». In passato ha vissuto momenti molto forti nella sua carriera, tanto che si è parlato di “fenomeno Lecciso”. Secondo lei perché?

«È stato un momento divertente, se ci ripenso mi fa sorridere. Il pubblico ci seguiva incuriosito.
Se portavamo leggerezza? Be’, non abbiamo mai offeso nessuno. Ma oggi la tv è cambiata, credo che quello che facevamo io e mia sorella Raffaella non stupirebbe più».
Tornando indietro rifarebbe tutto?
«Oggi no, ma lo rifarebbe la me stessa di tanti anni fa. Non rinnego nulla, mi sono divertita: non ero ballerina, né cantante e non c’è mai stata la pretesa di voler fare l’artista. Era solo divertimento». Tra qualche giorno, il prossimo 26 agosto, sarà il suo compleanno. Ha già pensato a cosa si regalerà?
«Non amo ricevere regali nemmeno da me stessa, ma amo farli. Vorrei che la vita mi regalasse ancora la serenità che ho, che non è scontata perché la vita cambia in un momento. Vorrei solo la sana normalità che ho adesso».
Compirà 47 anni. Se dovesse fare un bilancio della sua vita, si riterrebbe soddisfatta?
«Sì, ringrazio Dio perché mi ha dato la possibilità di vivere una vita felice, di essere mamma di tre figli, di avere una bellissima famiglia». C’è qualcosa che cambierebbe del suo passato?
«Ci sono cose che non rifarei, ma è stupido dirlo. La mia vita di oggi è il risultato della somma di tutto quello che ho fatto nel passato, anche di quelle cose che oggi dico che non rifarei. E la vita di oggi mi soddisfa. Non mi piace ragionare col senno del poi, sarebbe troppo semplice. La vita va vissuta giorno per giorno. E poi io mi affeziono a tutto, anche ai miei errori, che sono maestri di vita».
Se Romina Power la chiamasse per augurarle buon compleanno?
«Ne sarei felice. Un pensiero bello è sempre gradito».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *