Michelle Hunziker, oltre a Striscia la Notizia arriva con All together now

E lei la protagonista assoluta della primavera di Canale 5: Michelle Hunziker. Oltre a entrare nelle case degli italiani da lunedì a sabato con Striscia la notizia, presto la conduttrice di origini svizzere sarà in onda anche ogni giovedì sera con un talent show mai visto prima.

Dal 16 maggio sbarca infatti sulla rete ammiraglia Mediaset All together now, format musicale nato in Gran Bretagna in cui gli aspiranti cantanti si esibiscono davanti a una giuria di 100 esperti. «Si va dai deejay ai cantanti, dai producers fino ad arrivare ai vocal coach», ha spiegato Michelle, che già non riesce a contenere l’entusiasmo. Questa, per lei, è senz’altro una nuova, appassionante sfida. La prima serata non è mai facile, come la Hunziker ha già sperimentato nella scorsa stagione. Il suo Vuoi scommettere? – versione rimodernata dello storico programma della Rai Scommettiamo che…? – non ha certo fatto registrare gli ascolti sperati. Ma Michelle non è una che molla al primo tentativo.

Eccola quindi al lavoro per conquistare il pubblico italiano con questo nuovo show. Stavolta accanto a lei non ci sarà la figlia Aurora, nata dall’amore con Eros Ramazzotti, ma uno dei personaggi più istrionici della musica e della tivù italiana: J-Ax. Dopo essere stato giudice di The voice of Italy e coach ad Amici di Maria De Filippi, il cantante ora è pronto a presiedere la giuria dei 100 di All together now. E chissà che questa coppia inedita non riesca finalmente a battere la Rai nella guerra dello share. Incollati allo schermo, di certo, ci saranno i grandi amori di Michelle: il marito Tomaso Trussardi, le loro figlie Sole e Celeste e Aurora Ramazzotti.

La televisione regala grandi successi alla Hunziker, ma la sua vera fonte di felicità è sempre stata la famiglia. Soprattutto da quando, nel 2011, ha incontrato l’imprenditore della casa di moda del levriero e da quando sono nati i loro due angioletti biondi. La presentatrice svizzera è così contenta che – ormai è molto tempo che non ne fa più alcun mistero – sta pensando di allargare ulteriormente la famiglia. «Un altro tìglio? Abbiamo aperto il cantiere», dice la Hunziker ogni volta che qualcuno le chiede di un’eventuale gravidanza. I due, al momento circondati da femmine, vorrebbero tanto stringere tra le braccia un maschietto. Desiderio che, forse, sarà presto esaudito.

Di certo a casa di Michelle e Tomaso l’amore non manca. Basta leggere gli auguri che la showgirl ha rivolto al marito lo scorso mese, in occasione del suo compleanno: «Amore, ti amo… sei talmente bello che ti risposerei. Auguri my love», ha scritto la conduttrice di Striscia la notizia sul web. E Tomaso non è da meno: sui social network l’imprenditore pubblica spesso fotografie della moglie corredate da cuoricini stilizzati e dediche romantiche. È dunque solo questione di tempo prima di vedere nuovamente la bella Michelle sfoggiare il pancione. Chissà, magari sarà proprio All together now a portarle fortuna…

Nessuno ha mai proposto un format simile in Italia, ma le premesse sono ottime: in Gran Bretagna All together now ha riscosso un grande successo. Il meccanismo è semplice: gli aspiranti cantanti si presentano davanti a un muro (sotto) composto da 100 giurati esperti di musica (produttori discografici, artisti, deejay, vocal coach) cantando una canzone famosa. Dopo i primi 30 secondi di esecuzione, i giudici che vogliono votare il concorrente devono alzarsi in piedi e cominciare a cantare con lui. In caso di pareggio tra più talenti, diventa determinante il voto del presidente della giuria, J-Ax (46, vero nome Alessandro Aleotti, nel riquadro). Il format inglese prevede cinque puntate di qualificazione in cui verranno scelti ogni volta due concorrenti. Questi si sfideranno nella sesta puntata, la finalissima. Ancora non sono stati resi noti i nomi dei componenti della giuria più grande della storia dei talent, ma circolano già alcune indiscrezioni. Sembra sicura la presenza di Antonella Mosetti, Andrea Dianetti, Antonella Lo Coco, Leonardo Decarli, Leonardo Monteiro e Pamela Petrarolo. Ma è ancora tutto da vedere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *