Mietta racconta il suo dramma a Silvia Toffanin: “Sono frequenti”

Il sabato pomeriggio per la televisione italiana rappresenta il momento che viene dedicato alle interviste da parte di Silvia Toffanin per il programma di Verissimo, diventato ormai simbolo di Canale 5. La conduttrice ha ospitato in studio la cantate Mietta che, in vista dei suoi cinquant’anni, ha deciso di raccontarsi a cuore aperto parlando anche del suo dramma personale. Ecco di cosa si tratta.

Mietta ospite di Verissimo

Come abbiamo spiegato all’inizio del nostro articolo, una delle ospiti più discusse del salotto di Verissimo è stata la cantante Mietta. L’artista ha subito accolto l’invito di Silvia Toffain che, in attesa del suo cinquantesimo compleanno, le ha chiesto di raccontarsi a cuore aperto non nascondendo nulla di ciò che la riguarda sia da un punto di vista professionale che personale.

Inevitabilmente ecco che l’argomento nevralgico diventa Sanremo 2020: “Di certo presenterò una canzone, che poi passi e partecipi al festival questo non lo so”. Successivamente ecco che Mietta decide di condividere con il pubblico e i fan qualcosa di davvero molto personale e delicato che riguarda la sua salute, ecco di cosa si tratta.

Mietta racconta il suo dramma

Dietro l’aspetto di una donna così forte e sicura di sé a quanto pare si nasconde una persona estremamente fragile. La cantante ha deciso di raccontare a Verissimo un qualcosa di molto personale: “Ho sofferto di attacchi di panico. Io credo che vada raccontata questa cosa perché sono sicura che faccia bene anche a chi ne soffre come me”.

Mietta durante l’intervista rilasciata a Verissimo continua dicendo: “Per me sono stati tanto violenti, tanto forti… Quando i miei genitori si sono separati è il periodo in cui ne ho sofferto di più. A 12 anni ho avuto il mio primo attacco di panico ed erano fortissimi, una sensazione angosciante che non si può spiegare”.

“Sono tornati più forti che mai”

Mietta in occasione dell’intervista a Verissimo spiega che la comunicazione spesso è alla base di tutto, motivo per cui parlare di ciò che succede con gli attacchi di panico “è terapeutico per chi come me sta combattendo contro dei forti attacchi di panico. Il primo è stato a 12 anni. Ero davanti la tv ed è stato fortissimo, difficile da spiegare”.

La cantante, inoltre, conclude dicendo: “Quando i miei genitori si sono separati è stato il periodo in cui ho sofferto di più. Per un po’ sono spariti ma poi sono tornati più forti che mai”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *