Milano, sevizia la fidanzata e chiede alla polizia: “Rinchiudetemi”

Milano, sevizia la fidanzata e chiede alla polizia: "Rinchiudetemi"

Un nuovo fatto di cronaca si è verificato a Milano dove un uomo di 40 anni ha seviziato la fidanzata. La ragazza ha rischiato la vita cercando di scappare dal suo aguzzino e non solo. Oggi è lo stesso uomo a chiedere di essere rinchiusi perché ha paura di ricommettere il fatto.

Milano, sevizia la fidanzata e la sequestra

Qualche giorno fa la cronaca italiana da raccontato la triste storia di una ragazza di 26 anni sequestrata dal fidanzato per giorni, il quale la seviziata e picchiata. Secondo quanto reso noto dalla stampa italiana l’uomo in questione, Giacomo Oldrati, aveva intrapreso una relazione con la giovane che però veniva costantemente ostacolata dai genitori di lei. Lo scorso sabato 1 giugno 2019 la 26enne ha fatto vedere i genitori di uscire con un’altra persona per poi incontrarsi per vedere poi Giacomo Oldrati. Da quel momento in poi per la ragazza di 26 anni è cominciato un vero e proprio incubo. Nel momento in cui si è chiusa la porta di casa l’ha picchiata, tirata per o capelli e presa per il collo. Una follia senza limiti. Ma il tutto non finisce qui.

Ragazza di lancia dal secondo piano

Insospettiti dalla assenza protratta che la 26enne, i genitori hanno deciso di recarsi nell’abitazione di Giacomo Oldrati al fine di chiedere alla figlia di tornare a casa. La ragazza al microfono però ha risposto loro di non voler lasciare l’appartamento. Martedì 4 giugno 2019 ecco che l’uomo torna ad essere violento e la costringe a fare un bagno con acqua ghiacciata. In un momento di distrazione, la giovane, ha deciso di calarsi giù dal secondo piano, cercando di sfuggire all’ora di Oldrati. Dopo aver raggiunto il primo piano, nel tentativo di riuscire così a scappare, la giovane è caduta riportando diverse ferite ma venendo assistita dai vicini che hanno poi chiamato la polizia che, a sua volta, ha arrestato Giacomo Oldrati.

“Richiudetemi”

Giacomo Oldrati era già stato coinvolto in episodi simile e 2008, questa volta però la situazione sarebbe ovviamente degenerato. Il gip Ilaria De Magistris ha confermato il verbo affermato che esiste il pericolo di reiterazione del reato e non solo. Secondo quanto reso noto dal rainews.it Dragon ball dati agli inquirenti avrebbe dichiarato: “Rinchiudetemi. Tenetemi dentro, posso rifarlo“.
Secondo quanto reso noto inoltre, Giacomo Oldrati sarebbe affetto da un alterazione provocata da un disturbo bipolare oltre che ad essere un appassionato di katana, ovvero una spada giapponese lo stesso in casa.

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.