Press "Enter" to skip to content

Nadia Toffa, Aldo Grasso attacca Le Iene “Speriamo che veramente nulla sia come prima”

Aldo Grasso, il critico del Corriere della Sera ha duramente commentato nella sua rubrica la puntata de Le Iene che è andata in onda su Italia 1 dedicata all’omicidio di Willy Branchi. Nello specifico, il critico avrebbe accusato il programma di far ricorso molto spesso a sensazionalismi e anche a farsi scoop. Nello specifico, Grasso ha sottolineato che dopo la morte di Nadia Toffa, che ricordiamo era una storica conduttrice del programma di Iene scomparsa lo scorso 13 agosto, spera di vedere una trasmissione che sia diversa, che abbia un approccio diverso. «A proposito di insistenza, nel commovente comunicato con cui le Iene annunciavano la morte di Nadia Toffa, c’era una promessa finale: “Nulla sarà più come prima”. Ecco, speriamo davvero che nulla sia più come prima, che ci sia maggiore attenzione ai servizi: niente più complottismi, gogne mediatiche, ignoranze scientifiche, casi Stamina o i suicidi inventati della Blue Whale», ecco quanto si legge nell’articolo scritto da Aldo Grasso.

Ovviamente non è tardata ad arrivare la risposta degli autori de Le Iene che su Facebook hanno scritto: «Questa mattina ci siamo svegliati e abbiamo letto sul Corriere della Sera l’analisi acuta e scrupolosa che Aldo Grasso ha dedicato allo speciale delle Iene “Willy Branchi” andato in onda su Italia 1. Una frase ci ha particolarmente toccati, e la riportiamo qui sotto. Grazie ad Aldo Grasso per l’attenzione che dedica sempre al nostro lavoro e per la sensibilità e l’eleganza con cui tratta non solo le vicende di cui ci occupiamo, ma la nostra stessa vita.» Insomma il critico si è letteralmente scagliato contro il programma e non sembra essere la prima volta. La sua speranza è che la redazione de Le Iene mantenga la promessa.

Nadia Toffa, la sofferenza e la disperazione raccontata dalla sorella

A distanza di qualche giorno dalla morte di Nadia Toffa, la sorella maggiore Mara ha ricordato quanto la giornalista fosse stata tanto coraggiosa e sempre sorridente durante questi 2 anni, affrontando con grande forza la battaglia contro il cancro. Mara ha lasciato un’intervista al settimanale Gente, raccontando la lotta di Nadia, svelando come lei avesse sostenuto in questi due lunghi anni la sua famiglia che ovviamente era caduta nello sconforto più totale dopo che era venuta fuori la notizia del tumore. “Era Nadia che faceva coraggio a noi. Una roccia. Un concentrato di energie belle. Sono stata un po’ la sua seconda mamma, ma se avevo qualche problema lei sapeva sempre consigliarmi”, ha confessato.

 

Be First to Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.