Nadia Toffa funerali, l’omelia di Don Patricello: “Amata e odiata”

Sono giorni pieni di dolore quelli vissuti fa familiari, fan e amici di Nadia Toffa, morta il 13 agosto del 2019. Oggi 16 agosto il momento dell’addio con i funerali che sono stati celebrati nella Cattedrale di Brescia. A celebrare il funerale, Don Maurizio Patricello, famoso per le sue battaglie nella Terra dei Fuochi.

“Questo tramonto è per te”

Fin dal giorno della sua terribile scomparsa gli amici di Nadia Toffa non hanno fatto altro che dedicarle dei messaggi, esprimendo il loro dolore. A commuovere tutti sono stati i post scritti dalla redazione de Le Iene, Nicola Savino e Matteo Viviani il quale si trova attualmente in Grecia.

Matteo Viviani ha pubblicato una foto che lo ritrae insieme alla famiglia durante un tramonto accompagnato dal seguente commento: “Questo tramonto è per te Nadia. Abbiamo cercato di far passare ai nostri piccoli una giornata normale, felice… e forse ci siamo riusciti nonostante i nostri pensieri fossero rivolti sempre a te; poi il sole ha iniziato a calare… e le lacrime a scendere. Buon viaggio piccola… ovunque tu sia“.

Nadia Toffa funerali

Oggi, 16 agosto 2019, è stato il giorno dell’addio per Nadia Toffa dopo il tempo trascorso nella camera ardente allestita al Teatro Santa Chiara. A celebrare i funerali oggi è stato Don Maurizio Patricello che ha affiancato Nadia Toffa durante le inchieste curate per la Terra dei Fuochi.

Don Patricello, durante l’omelia ha affermato: “Abbiamo un debito di riconoscenza verso questa ragazza. Nadia, sei stata capace di mettere l’Italia sottosopra unendo il Nord e il Sud, la Terra dei fuochi con Brescia. In questi giorni mi sono arrivati centinaia di messaggi. Sei entrata nel cuore di tutti e non perché eri un volto della tv. Nadia è stata amata, non solo stimata“.

“Hai raccontato le tue fragilità donandoci coraggio”

La struggente omelia di Don Maurizio Patricello, durante il funerale di Nadia Toffa, continua nel seguente modo: “Hai chiamato il cancro con il suo nome dando coraggio a tutti noi. Hai raccontato le tue fragilità dandoci coraggio. Nadia ha avuto fame e sete di giustizia, è arrivata là dove la gente era bistrattata e maltrattata”. Don Patricello conclude ricordando la lotta che insieme a Nadia Toffa aveva intrapreso per la Terra dei Fuochi: “Come nella mia terra, la Terra dei Fuochi, dove il terreno è inquinato anche dai rifiuti del Nord, con la complicità della nostra camorra. Hai gridato ai cristiani sopiti che Dio non è cattivo“.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *