Press "Enter" to skip to content

Nadia Toffa, il dolce ricordo della mamma a Domenica In. Mara Venier in lacrime

La madre di Nadia Toffa è stata ospitata nello studio di Domenica In la scorsa domenica 24 novembre 2019. Margherita Rebuffoni ha accettato così l’invito di andare in studio e raccontare e soprattutto pubblicizzare il libro postumo della figlia intitolato Non fate i bravi, che pare contenga all’interno racconti scritti da Nadia Toffa proprio in quei giorni di silenzio in cui è stata assente dai social.

Purtroppo la malattia l’ha portata via troppo presto, Nadia aveva soltanto 40 anni e ma il suo ricordo resterà vivo nel cuore di tutti e non soltanto per essere stata una brava giornalista ed una colonna portante della trasmissione Le Iene, ma anche come donna. La giornalista è sempre stata molto ottimista durante questi due mesi di malattia e disposta a lasciare anche i messaggi di sostegno nei confronti di coloro che stavano vivendo la sua stessa battaglia.

Nadia Toffa, il ricordo della mamma Margherita a Domenica In

Nadia in molte occasioni è stata Attiva sui social, ma poi nell’ultimo periodo i fan avevano notato un silenzio piuttosto strano ed effettivamente quelli sono stati i primi giorni di vita della giovane donna. In molte occasioni Nadia Toffa è stata presente anche per sostenere coloro che stavano attraversando la sua stessa tragedia ed ha anche partecipato a diverse trasmissioni televisive come ad esempio Verissimo. La madre racconta che nonostante la figlia presentasse ancora Le Iene, Nadia preferiva comunque quotidianamente rimanere da sola per tutta la settimana. Poi ha parlato anche la padrona di casa ovvero Mara Venier che ha sostenuto quanto la collega fosse piuttosto stimata e quanto fosse preparata e a svolgere qualsiasi tipo di lavoro. Poi la commozione pare che abbia preso il sopravvento.

Margherita Rebuffoni racconta il calvario della figlia

La mamma della giornalista è passata a raccontare quanto sia stato davvero terribile il calvario che la figlia ha dovuto sopportare a partire dallo svenimento in hotel, fino alla fine dei suoi giorni. Margherita racconta di come la figlia sia stata da sempre, sin da piccolina un Peperino, una tipa piuttosto tosta e molto determinata. Nadia amava la vita e su questo non sembrano esserci dubbi. Margherita Rebuffoni in onore della figlia ha istituito una fondazione per combattere le malattie oncologiche e cercare di trovare una cura. “Amava la vita e amava la verità”, a concluso la mamma di Nadia nel corso del suo intervento a Domenica In, questo è il suo ultimo regalo.