Omicidio Elisa Pomarelli, Ligabue risponde alla lettera della sorella “Piccola stella, è ora che un cielo lo trovi”

Pubblicato il: 25 Ottobre 2019 alle 3:46

Sull’omicidio di Elisa Pomarelli, ha parlato Luciano Ligabue il quale ha deciso di scrivere alla sua famiglia. La ventottenne è stata trovata morta nelle campagne di Piacenza e sembrerebbe che per il suo omicidio sia stato accusato un amico, ovvero Massimo Sebastiani. Luciano Ligabue ha così deciso di scrivere a Debora la sorella di Elisa Pomarelli morta lo scorso 25 agosto a Campogrande di Carpaneto Piacenza uccisa molto probabilmente da Massimo Sebastiani. “Ciao Debora, sono Luciano. Se davvero ‘Piccola stella senza cielo’ la cantava così spesso, è ora che Elisa un cielo lo trovi, che la giustizia faccia il suo corso”. Sono queste le parole contenute nella lettera scritta da Luciano Ligabue e pubblicate dal quotidiano libertà di Piacenza che ha così raccontato della lettera scritta dal cantautore.

Il quotidiano però ha anche parlato della lettera che Debora aveva scritto proprio Luciano Ligabue, di cui le sorelle pare fossero delle fan accanite allegando anche una fotografia scattata da loro nel 2011 al concerto dell’artista a Campovolo. “Ti scrivo questa lettera per chiederti un regalo per me e indirettamente per mia sorella Elisa. Vorrei tanto che tu facessi un video per lei in cui le parlassi e le cantassi la nostra canzone”, queste le parole scritte da Debora nella lettera inviata a Luciano Ligabue. Il cantante così avendo letto questa lettera ha risposto con una, scritta di suo pugno.

Luciano Ligabue scrive una lettera a Debora, la sorella di Elisa Pomarelli

Ciao Debora, sono Luciano. Sto guardando la foto che mi hai inviato in cui tu e tua sorella eravate campeggiate in attesa del concerto a Campovolo. E’ una foto che fa male. Perché non riesco a pensare a niente di più lontano fra quel vostro momento e quello che tu e i tuoi genitori state vivendo adesso. Se davvero “Piccola stella senza cielo” la cantava così spesso, è ora che Elisa un cielo lo trovi, che la giustizia faccia il suo corso e che voi possiate onorarla e celebrare la sua memoria. Ve lo deve chiunque. Perché possiate, per quanto sarà difficile, avere la possibilità di andare avanti. Mando a Elisa un saluto davvero commosso e a te e ai tuoi un abbraccio forte“.

Questo quanto scritto da Luciano Ligabue nella lettera che ha fatto il giro del paese. Un gesto davvero molto bello quello di Luciano Ligabue che senza pensarci su due volte ha accolto questo invito da parte della sorella della vittima, la povera Elisa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *