Parkinson, nuovo farmaco per la lacura

Pubblicato il: 2 Gennaio 2019 alle 9:14

Finalmente in Italia è disponibile un nuovo farmaco per la cura del Parkinson. Il nome del principio attivo è opicapone, e va assunto in concomitanza con un medicinale fondamentale nella terapia di questa malattia, il levodopa, perché ne favorisce l’assorbimento. «In commercio esistevano già due farmaci della stessa famiglia, ma potevano causare problemi a livello gastroenterico ed epatico. Questo risulta meglio tollerato», spiega Gianni Pezzoli, presidente dell’Associazione italiana parkinsoniani. «Il prodotto è entrato in commercio nella Uè a inizio 2018, e in Italia era a disposizione in teoria dal 1°ottobre, ma è arrivato a singhiozzo nelle diverse Regioni.

Al momento manca aN’appello solo la Sardegna, che dovrebbe terminare l’iter per renderlo rimborsabile a breve». Il medicinale è in confezioni da 30 compresse a un prezzo di circa 100 euro, ma è rimborsato dal Ssn se inserito nel piano terapeutico dal proprio neurologo o dal centro specializzato. «Le modalità di dispensazione variano da Regione a Regione», aggiunge Pezzoli, «in alcune è sufficiente presentare la ricetta in farmacia, in altre bisogna rivolgersi alla farmacia ospedaliera o alla Asl». Nel caso in cui il prodotto non sia disponibile o ci siano problemi si può chiedere aiuto o informazioni all’associazione (parkinson.it/aip.html).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *