Pensioni 2019, ultime notizie su esodati e Quota 100

Le ultime novità ad oggi, 16 febbraio 2019 sulle pensioni, riguardano le possibili modifiche rispetto al Decreto Legislativo 4 giugno 2019 su opzione donna ed esodati. Si parla infatti di una possibile modifica alla quota 100 che potrebbe andare ad agevolare le donne con figli. Sarebbe nello specifico di un emendamento proposto in Commissione Lavoro al Senato e della Lega e poi ci sarebbero anche una richiesta in Commissione Lavoro presentata da parte di Walter Rizzetto, il quale vorrebbe porre fine al dramma degli esodati. Altra novità sarebbe quella relativa ad una indiscrezione rilasciata da Paola Viscovich, ovvero l’amministratrice del gruppo opzione donna Le escluse, che pare faccia intendere su un emendamento depositato a firma del MoVimento 5 Stelle che prevede l‘estensione di opzione donna 2019.

Quota 100, ultime notizie

Procediamo con ordine con le ultimissime novità su quota 100 e questi sconti per le mamme. Ebbene, nel più breve tempo possibile potrà essere introdotto un trattamento che andrebbe a vantaggio soprattutto delle mamme e l’ipotesi di questa modifica al Decreto Legislativo del numero 4 del 2019 è contenuta nell’emendamento che è stato presentato dalla Lega in Commissione Lavoro al Senato. Attraverso questo emendamento, si richiede una sorta di sconto anagrafico per le mamme che avrebbero in questo modo l’opportunità di poter accedere prima alla quota 100. Lo scopo sarebbe quello di ottenere la possibilità di poter far valere 4 mesi ulteriori per ogni figlio, fino ad un massimo di 12 mesi. Va sottolineato però come questa proposta emendativa andrebbe ad agire sull’età e non requisito contributivo e quindi ciò significa che questa agevolazione non avrebbe un impatto sulla maturazione dell’anzianità contributiva utile per poter ottenere il pensionamento.

Riguardo gli esodati, interviene l’onorevole Rizzetto il quale ha chiesto in Commissione Lavoro il ministro Durigon quali siano le intenzioni del governo facendo notare, come Purtroppo sia ingiusto pensare a delle soluzioni alternative come ape sociale o quota 100 per coloro che sono rimasti esclusi dalle precedenti salvaguardie. L’onorevole quindi fa presente come alla Camera si lavorerà in ogni modo di poter migliorare il testo ed anche le proposte che possono andare a migliorare la situazione degli esodati che vivono purtroppo di ingiustizie.

Esodati e pensioni, 2019. Ancora, ed ancora una volta, chiedo al Governo una giustizia per gli esodati residui, esclusi da tutte le salvagiardie e che, a mio parere, devono essere trattati al pari di altri senza strane ”finestre” che si apriranno e che non garantiranno a tutti un equo trattamento.Si abbia il coraggio di una soluzione definitiva: non costa molto e permetteremmo a gente ormai stremata di poter godere di un diritto innegabile”, sono queste le parole dichiarate da Rizzetto sul sulla sua pagina Facebook.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *