Press "Enter" to skip to content

Pensioni ultim’ora: assunzioni scuola Quota 100, sono 58 mila i posti liberi

Grandi novità nel settore scuola perchè sono attese grandi assunzioni nelle prossime settimane. C’è dunque grande attesa e alcuni chiarimenti, soprattutto sui numeri delle prossimi assunzioni è il Ministro dell’Istruzione Marco Bussetti, il quale ha dichiarato al quotidiano economico Il sole 24 ore che sono circa 58.627 per la precisione, di cui 14.552 di sostegno, le cattedre che a settembre sono pronte ad essere assegnate a docenti a tempo indeterminato. Lo scorso 2 luglio 2019 è partita dal Miur la richiesta a Mef e funzione pubblica di autorizzazione ad andare a coprire tutti quei posti che per il prossimo anno scolastico si renderanno vacanti e quindi disponibile una volta che saranno terminate le operazioni di mobilità.

In questo anno scolastico ovvero 2018/2019 sono circa 130000 le domande presentate per cambiare istituto e di queste soltanto 55% sono state accolte. Cerca la misura pensionistica quota 100 e sulla base dei numeri ufficiali, ci sarebbe stato un riflesso della nuova normativa su gran parte dei docenti che andranno in pensione ed infatti in totale sono circa 31 mila i lavoratori della scuola che andranno in pensione e sono circa sei mila in più rispetto all’anno precedente e molto probabilmente gran parte di questi hanno optato per quota 100.

Sempre dall’articolo che è stato pubblicato sul quotidiano Il Sole 24 Ore si legge che secondo le regole attualmente vigenti il 50% del 58.627 nuove assunzioni richiesta avverranno attraverso le graduatorie dei concorsi per titoli ed esami, mentre l’altra metà si procederà con le graduatorie ad esaurimento dove saranno anche inseriti i precari storici della scuola, soprattutto di infanzia e primaria. A parlare è stato Marco Bussetti il quale ha riferito che l’obiettivo del governo è di avere tutti insegnanti in classe già a partire dal primo giorno di scuola, convinti che questo sia doveroso nei confronti degli alunni. “Stiamo lavorando per concludere con largo anticipo tutte le procedure necessarie per avviare il nuovo anno. Ora procederemo rapidamente con le assunzioni e, subito dopo, con le supplenze”, ha aggiunto ancora il Ministro Marco Bussetti.

Sul tema assunzioni nella scuola, si registra l’iniziativa della deputata del Movimento 5 Stelle Lucia Azzolina che ha presentato un’interrogazione rivolta al Ministro dell’Istruzione. Con lei sembra abbiano sottoscritto l’interrogazione i deputati Marco Bella, Alessandra Carbonaro, Virginia Villani, Rosa Alba Testamento, Vittoria Casa e Roberto Rossini. Con l’iniziativa pentastellata si chiede che finalmente si possa procedere all’assegnazione della metà dei posti liberati dall’accoglimento delle domande per Quota 100 al personate ATA e al personale docente per le nuove immissioni in ruolo a tempo indeterminato anche successivamente al 1° settembre 2019.

Be First to Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *