Reddito di cittadinanza ultime notizie, molte novità sulla carta, ma anche problemi

Con il decreto sul reddito di cittadinanza entro aprile si erogherà il reddito e poi, il governo metterà appunto insieme agli assessori tutta la parte dell’inserimento lavorativo, anche attraverso l’assunzione di oltre 6000 Navigator a livello centrale, 4000 nuove persone per il personale ai centri dell’impiego che consentiranno di gestire le persone che vanno formate e reinserite lavorativamente, gestendo anche le richieste delle imprese, ossia di assumere chi prende il reddito di cittadinanza.

Giovanni Berrino attuale assessore lavoro regioni ha dichiarato “esprimo molte perplessità sul reddito di cittadinanza, così come concepito, sembrerebbe che l’unica cosa sicura sia che, ad aprile o maggio i cittadini che ne hanno diritto avranno i soldi, ma tutto il resto rimane molto fumoso, noi siamo molto perplessi sulle responsabilità che ricadranno sulle regioni”.

4000 che dovrebbe assumere voi regioni, ci sono le tempistiche visto che bisogna fare dei concorsi? “Alcune regioni sono già partite, ovviamente non ci sono tempi uguali per tutti e queste persone saranno assunte per tre anni. Noi abbiamo anche chiesto che con le misure strutturali non vengano creati degli altri precari, ma che entrino comunque a tempo indeterminato nel circuito dei centri dell’impiego”.

Potrebbe creare una disparità tra una regione all’altra? “Ovviamente si creerebbe molte disparità, ma anche fra tutto il sistema con i cosiddetti Navigator e gli assunti per il potenziamento dei centri per l’impiego, perché se Navigator porteranno un premio per ogni persona che riusciranno a far entrare nel mondo del lavoro, e gli altri no, ci saranno persone che lavorano fianco a fianco con redditi differenti e disoccupati differenti anche fra loro, perché disoccupato contiene il reddito di cittadinanza avrà percorso più agevole, mentre gli altri no”.

Io cittadino libero che a maggio iniziò a prendere il reddito di cittadinanza, realisticamente riuscirò a ricevere le offerte di lavoro in un anno, od almeno una? “Il Liguria abbiamo stimato dai 115 ai 125.000 persone che avranno diritto reddito di cittadinanza, quindi le dico per certo che non abbiamo 500.000 posti di lavoro disponibili”.

Di seguito interviene anche Melania De Nichilo Rizzoli, Attuale assessore lavoro regione Lombardia: “le nostre perplessità sono sull’assunzione dei Navigator, su chi li assume e come verranno collocati, come verranno scelti, qual è il ruolo che devono avere, e se sarà delegata loro la politica attiva”.

Una volta approvato il reddito di cittadinanza, ci si chiede come si potrà beneficiare di questa misura. I beneficiari, dunque, potranno usufruire della carta reddito di cittadinanza e dovranno anche utilizzare un’applicazione sul proprio smartphone e tablet.

A chiarire questi punti era stato già il decreto che conteneva le prime informazioni certe su Quota 100 e reddito di cittadinanza, che sono state le misure più attese di tutto il 2019. Come è stato già anticipato più volte, i soldi che vengono erogati sotto forma di reddito di cittadinanza non potranno essere spesi per attività ludiche, ma soltanto per poter acquistare beni di prima necessità e alimentari e per pagare l’affitto di casa. Con la carta reddito di cittadinanza quindi sarà possibile effettuare pagamenti presso ogni supermercato, quindi fare la spesa, mentre grazie all’applicazione si potrà pagare l’affitto on-line, proprio come si stesse facendo un bonifico.

Ad ogni modo quindi è facile capire che non gireranno contanti. Il reddito di cittadinanza  viene erogato sotto forma di Bancomat che è chiamato proprio carta rdc. Il denaro che è contenuto all’interno della carta, si potrà utilizzare come abbiamo visto, soltanto per pagare l’affitto, le bollette anche online, utilizzando quindi l’apposita applicazione oppure per fare la spesa alimentare. E’ importante sottolineare come tutto sarà tracciabile. Per pagare attraverso questa carta, bisognerà attendere un’autorizzazione poi una volta arrivata questa, si procederà al pagamento senza alcun tipo di problema. Questo tipo di carta è molto simile ad una carta Bancomat o di qualsiasi altro tipo di carta prepagata.

Al fine di poter tenere sotto controllo quelle che sono le spese dei beneficiari del reddito di cittadinanza, è stato previsto un limite al prelievo del contante che ammonta a €100 al mese per ogni individuo. Nel caso in cui si dovesse in qualche modo comunque utilizzare questo denaro per vacanze o qualsiasi altro tipo di attività ludica, si andrà incontro a delle sanzioni piuttosto pesanti. Quindi il reddito di cittadinanza servirà soltanto per i beni di prima necessità. I benefici e i requisiti di accesso non cadranno comunque nel caso in cui il beneficiario si troverà impegnato nella ricerca di un lavoro rispettando però il patto per l’inclusione, i cui dettagli sono contenuti nel testo del decreto. Sulla domanda quando sarà possibile iniziare a richiedere il reddito di cittadinanza sembra che la data sia stata prevista per il 5 marzo 2019.  La richiesta si potrà fare attraverso CAF accreditati e Poste Italiane. Ma si potrà anche inoltrare la richiesta telematicamente attraverso un apposito sito web, che sarà operativo online a partire dal prossimo mese di febbraio.

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.