Reddito di cittadinanza, novità in arrivo per chi perde il lavoro

In tema di reddito di cittadinanza potrebbero esserci delle novità piuttosto importanti ed interessanti che potrebbero però interessare soprattutto coloro che hanno perso il lavoro. Non si tratta di voce di indiscrezioni, ma di notizie che sono state annunciate direttamente dal Presidente dell’INPS Pasquale Tridico, il quale ha detto palesemente che la bozza del provvedimento ha già sul suo tavolo e che spera possa essere discussa al più presto in Parlamento. Potrebbe quindi cambiare nel più breve tempo possibile il reddito di cittadinanza, ovvero quella misura simbolo del primo anno di governo Movimento 5 Stelle Lega e nello specifico si tratta di interventi che in qualche modo possano allargare la platea dei beneficiari. Il reddito di cittadinanza potrebbe essere ben presto una misura valida anche per chi ha appena perso il lavoro e ad annunciare la novità è stato come già abbiamo detto il presidente dell’INPS Pasquale Tridico.

“La bozza di provvedimento è sul mio tavolo, spero possa essere discussa in Parlamento al più presto, forse già alla fine di questo mese”. Il presidente dell’INPS nello specifico ha spiegato che si potrà fotografare il reddito corrente e questo permetterà ai disoccupati in particolari situazioni percettori di sussidio di disoccupazione o disoccupati da oltre 18 mesi di poter accedere al reddito di cittadinanza. Si è ipotizzato che questa possibilità che possa arrecare delle confusioni tra sostegno ai più poveri e sussidio per chi non lavora, ma proprio a tal riguardo Tridico è intervenuto ed ha sottolineato come la condizionalità delle politiche di sostegno al reddito esiste in tutti i paesi europei e che nel caso in Italia sono ben distinte fra coloro che hanno bisogno di un reddito e chi invece è alla ricerca di un lavoro.

Reddito di cittadinanza, Forza Italia si scaglia contro la misura voluta dal Movimento 5 Stelle

A scagliarsi ancora una volta contro il reddito di cittadinanza è stata Forza Italia che lo ha definito una barzelletta elettorale. Nello specifico a parlare sembra che sia stato Saverio Romano ovvero il candidato di Forza Italia alle europee nel collegio isole il quale avrebbe detto:”Ormai siamo tutti d’accordo, giusto? Il reddito di cittadinanza si è rivelato per quello che avevamo previsto: una barzelletta elettorale che oggi rivela tutta la propria stupidità ma che rischia di rappresentare una vera e propria prigione”.

A parlare nei giorni scorsi è stata anche Mara Carfagna, vicepresidente della Camera, la quale rivolgendosi al Ministro Luigi Di Maio avrebbe detto che i veri problemi del paese sono lo spopolamento e l’impoverimento demografico ed economico e che per questo servono degli strumenti strutturali come l’assegno per figlio che è stato lanciato dal Forum delle associazioni familiari, ma sono necessarie anche tutta una serie di misura nei confronti dei bambini di famiglia che si trovano a vivere al di sotto della soglia di povertà.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.