Regina Elisabetta, la triste rinuncia fatta per il nipote William: “L’unica che lo poteva aiutare”

Gli occhi del mondo in questi giorni sono puntati sulla famiglia reale d’Inghilterra, in vista anche della celebrazione dell’anniversario di morte di Lady Diana. In queste ore a far discutere è anche un gesto messo in atto dalla Regina Elisabetta che ha dovuto fare una dolorosa rinuncia per il bene del nipote William.

William e Harry dopo la morte di Lady Diana

La morte di Lady Diana, tantissimi anni dopo, è ancora avvolta nel mistero. Tutto sembra esser stato frutto di un tragico incidente, ma la cosa non ha mai realmente convinto chi ha sempre sostenuto e amaro Lady D.

Negli anni di matrimonio a questa è stato dato l’appellativo di principessa triste, costretta a sposare il principe Carlo, nonché futuro re di Inghilterra da sempre innamorato di un’altra donna. Il dolore della madre e quello vissuto dopo la sua scomparsa hanno formato e cambiato anche i due figli, William e Harry che, con il consenso della nonna Queen Elisabeth, hanno deciso di seguire l’amore e la felicità. La conferma di quanto detto la troviamo nel fatto che entrambi hanno sposato delle donne che non sono di sangue blu, soprattutto se teniamo in considerazione il fatto che Meghan Markle ha già un matrimonio alle spalle ed è di origini africane.

Regina Elisabetta, la rinuncia fatta per il principe William

Nel corso delle ultime la Regina Elisabetta è tornata protagonista di alcune news che la riguardano da vicino. La sovrana di Inghilterra ha deciso di avere un ruolo determinante nella vita del nipote William, facendo anche delle rinunce dove fosse necessario.

Subito dopo la scomparsa di Lady Diana, la Regina Elisabetta ha preso le retini in mano della famiglia del principe Carlo, aiutandolo nella crescita dei figli. Secondo quanto reso noto da In My Husband and I: The Inside Story of 70 Years of the Royal Marriage, il biografo Ingrid Seward parla della Regina Elisabetta come una vera e propria guida per il nipote, iniziando fin da bambino ad educarlo in vista del ruolo da ricoprire come Re d’Inghilterra: “L’unica persona che lo poteva aiutare, che doveva aiutarlo, era la Regina”, scrive Seward.

“È molto giovane in questo momento”

A non essere del tutto convinta del fatto che il principe William dovesse essere educato fin da subito al trono, era proprio Lady Diana. Nel momento in cui le venne posta la domanda su come avesse immaginato il figlio in qualità di successore della nonna, questa rispose: “William è molto giovane in questo momento, quindi vuoi che un peso del genere sia messo sulle sue spalle a un tale età? Quindi non posso rispondere a questa domanda”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *