Claudio Baglioni e Rossella Barattolo ma chi è? Mentre l’ex moglie nuda sui social

Rossella Barattolo è la compagna di Claudio Baglioni che da molti anni ormai ricopre il ruolo di moglie- Manager. I due si sarebbero conosciuti per motivi di lavoro nel 1987 quando lui stava cercando un nuovo manager e lei preferì proprio il ruolo di manager per il cantautore, rinunciando ad un ruolo nel marketing presso una multinazionale.

Quando i due si conobbero Claudio era sposato con Paola Massari, ovvero la prima moglie dalla quale ha avuto il figlio Giovanni, rimasto poi l’unico figlio del cantautore. Intanto però Claudio Baglioni divorziò dalla moglie e così via via iniziò a vivere questa storia d’amore con la Barattolo anche se lontano dai riflettori. Proprio nel corso di una intervista la donna ha dichiarato come lei fosse piuttosto estroversa, Claudio invece molto introverso e per questo molto probabilmente il cantautore non era poi così tanto propenso nel voler parlare della sua vita privata in pubblico.

Io sono un’estroversa estrema mentre quando ho incontrato Claudio, lui era un libro chiuso; un introverso, nonostante la sua fama, quando si trattava della sua vita privata. Questo ci ha permesso, in modo naturale e inconscio, a costruire il nostro rapporto, ha bilanciato la nostra diversità diventando la nostra forza. Ho trovato in lui quell’uomo tranquillo, sereno e pieno di pace da difendere e proteggere”, è questo quanto dichiarato dalla Barattolo nel corso di un’intervista. una delle poche rilasciate direttamente dalla stessa al Times of Malta. Ma chi è Rossella Barattolo? Nasce il 7 aprile del 1958 a Taranto, anche se l’intera infanzia la trascorse nel Regno Unito e negli Stati Uniti, dove ha studiato anche marketing.

Come già abbiamo anticipato, attualmente ricopre un doppio ruolo ovvero quello di moglie e di manager di Claudio Baglioni. Nel 2007 sempre nel corso di una intervista al Times of Malta ha raccontato alcuni aneddoti privati legati alla sua vita sentimentale con Baglioni. “Ci siamo lasciati per sei mesi. Ma era proprio quando eravamo divisi che abbiamo capito che non potevamo stare lontani l’uno dall’altro. Se ha mai scritto una canzone per me? Non vorrei essere presuntuosa, ma sì, varie… alcune delle quali hanno colpito nel segno perfettamente. La più popolare è Mille giorni di te e di me – una delle mie preferite- anche se è noto che i fans sostengono che è stata scritta per la sua ex-moglie”, avrebbe raccontato la Barattolo.

I due sono stati da sempre inseparabili e la loro storia è andata sempre al gonfie vele, tranne qualche crisi passeggera, ma sembra ce sia mancato qualcosa nel loro rapporto. I due infatti non hanno avuto figli, anche se molto probabilmente li hanno cercati.

Forte imbarazzo per il conduttore del Festival di Sanremo, ovvero Claudio Baglioni, per via di un gesto, giudicato piuttosto spinto, fatto dell’ex moglie Paola Massari direttamente sui social. Come sappiamo, la seconda serata del Festival ha visto come ospiti sul palco dell’Ariston, i comici Pio e Amedeo, i quali hanno fatto una serie di battute sulla protagonista femminile del brano “Questo piccolo grande amore”, cantato da Claudio Baglioni e molto probabilmente dedicato a colei che all’epoca era la moglie. Stando a quanto è emerso, Claudio Baglioni scrisse quella canzone che divenne tra l’altro anche un grande successo, dedicandola alla colei che all’epoca era la moglie ovvero Paola Massari, nonché la mare del suo unico figlio Giovanni. Quest’ultimo, tra l’altro è protagonista anche di un’altra canzone di Baglioni, dal titolo “Avrai”.

Tornando al due Pio e Amedeo, sembra che le battute dei comici non si hanno fatto piaciute a Paola Massari, che ha avuto una reazione davvero clamorosa anche se molto ironica e senza un pizzico di polemica. Pio e Amedeo, ospiti nella seconda serata del Festival di Sanremo, e dunque nella serata di mercoledì, avrebbero iniziato a prendere in giro Claudio Baglioni, perché secondo loro sarebbe rimasto ancorato al passato e avevano fatto nello specifico questa battuta: “La ragazza con la maglietta fina mo c’ha la pancera. Sono passati 47 anni Cla..”.

L’ex moglie di Baglioni però sembra aver preso proprio alla lettera le parole dei due comici pugliesi e per rispondere alla loro provocazione si è mostrata completamente nuda con i seni coperti dai capelli piuttosto lunghi e poi sotto lo scatto la Massari avrebbe scritto questa didascalia: “#lapancerapuòattendere 😁😉😊#sanremo2019 @pioeamedeo83 #questopiccolograndeamore”.

Molto probabilmente questo gesto della Massari, non sarà affatto piaciuto al conduttore del Festival di Sanremo che avrà anche provato un pò di imbarazzo. Ad ogni modo, Paola Massari ha mostrato davvero una forma invidiabile nonostante i suoi 63 anni e lo ha fatto in modo ironico, pubblicando questa foto “hot” su Instagram che in pochissimo tempo ha ottenuto davvero tanti “mi piace”.

Claudio Baglioni e Paola Massari si sono conosciuti nel 1971 nel corso di una Mostra elettronica dell’EUR, dove lei pare fosse in visita con la scuola. Tra loro fu subito amore e nel giro di pochissimo tempo si sposarono. Dal loro matrimonio, come detto, è nato il figlio Giovanni, al quale papà Claudio, come già detto, dedicò un brano che divenne un grande successo, ovvero “Avrai”. Come avrà preso Claudio Baglioni il gesto dell’ex moglie?

Biografia e discografia Claudio Baglioni

Claudio Baglioni nasce a Roma il 16 maggio 1951. Inizia la carriera musicale nel 1965 con la partecipazione ad un concorso per nuovi talenti nel quartiere romano di Centocelle. Tra il ’65 ed il ‘ 68 scrive una suite musicale su una poesia di E. A. Poe “Annabel Lee”, fa un provino per la RCA, realizza il suo primo album “Claudio Baglioni”, partecipa al “Disco per l’estate” con la canzone “Una favola blu”. Dopo l’uscita del secondo album “Un cantastorie dei giorni nostri” nel 1972 arriva il grande successo con la realizzazione di “Questo piccolo grande amore”.

Parte per il primo tour nel 1973, anno dell’uscita di “Gira che ti rigira amore bello”. Nel 1974 realizza a Parigi “E tu” con la collaborazione di Vangelis e nel 1975 “Sabato pomeriggio” con gli arrangiamento di Louis Enriquez Bacalov. Nel 1977 esce “Solo” e comincia una tourneè negli Stati Uniti ed in Canada. Il 1978 è l’anno di “E tu come stai?”, realizzato con la nuova casa discografica, la CBS. Nel 1981 concepisce “Strada facendo” accompagnato da una serie di concerti nei palazzi dello sport. Per la nascita del figlio Giovanni, nel 1982, compone “Avrai” e parte con l’acclamatissimo tour “Alé-oó” da cui viene tratto l’omonimo album. Nel 1985 esce “La vita è adesso” e l’anno seguente parte il tour di “Assolo”, performance di tre ore voce,chitarra e pianoforte. Dopo due anni di lavorazione pubblica “Oltre”, un album che vede la partecipazione di molti nomi illustri della musica internazionale: Paco De Lucia, Pino Daniele, Mia Martini, Youssu N’Dour, Phil Palmer, Tony Levin ed altri. Da qui fino al 1994 realizza una serie di tourneè in giro per l’Italia. Nel 1995 esce ‘Io sono qui” a cui segue il “Tour Rosso” nei palazzi dello sport.

Nell’estate del 1998 realizza il sogno di tenere dei concerti nei principali stadi italiani. Nel 1999 esce l’album “Viaggiatore sulla coda del tempo”. Nel 2000 parte da Pompei il tour acustico “Sogno di una notte di note” che per tutto il periodo estivo tocca alcuni fra i luoghi d’arte italiani (anfiteatri, teatri e siti archeologici) più suggestivi. Il tour diventa un disco, il primo album acustico di Baglioni, col titolo di “Acustico – Sogno di una notte di note”. Nel 2001, nel nuovo tour “Incanto tra pianoforte e voce” dal teatro Ventidio Basso di Ascoli. Per la prima volta il cantante si esibisce da solo in un concerto di oltre 3 ore, accompagnato esclusivamente dal pianoforte a coda. “Sono Io – l’uomo della storia accanto” esce nel 2003 e si pone immediatamente al primo posto nelle classifiche nazionali, ottenendo disco di platino con oltre 150.000 copie vendute.

I generi delle sue canzoni sono principalmente: musica leggera e worldmusic. La musica leggera raggruppa in sé, un insieme di tendenze musicali affermatesi a partire dal XX secolo: country-pop, elettro-pop, teen-pop, dance-pop, reggae-pop caratterizzate da un linguaggio relativamente semplice ed in alcuni casi schematico. La musica leggera è strettamente inserita nel circuito di diffusione commerciale mondiale con incisioni discografiche, video, festival, concerti-spettacolo, trasmissioni e reti televisive e radiofoniche.

Questo genere è destinato ad un pubblico sempre più vasto. Gli strumenti tipici utilizzati per la musica leggera sono: voce, pianoforte, chitarra classica, violino e tastiere. Le caratteristiche principali della musica leggera sono:  spiccata orecchiabilità  utilizzo abbondante della melodia;  ritmica semplice e uso di tempi musicali pari (primo tra tutti il 4/4);  testi di facile comprensione;  sottofondo musicale per lo più scarno o poco elaborato;  utilizzo del cosiddetto formato canzone (strofe alternate al ritornello);  breve durata dei brani. Le canzoni di Claudio Baglioni hanno come tema principale l’amore, le sue virtù e i suoi difetti che colpiscono principalmente i giovani di qualsiasi epoca.

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.