Scadenze fiscali Marzo 2019 per PMI e partita IVA, il calendario

Lo scorso mese di febbraio, dal punto di vista fiscale, è stato ricco di appuntamenti sia per partita IVA che per PMI. Il mese di marzo che è appena iniziato da solo qualche giorno sarà comunque abbastanza tranquillo, ma ovviamente ci sono sempre alcune date da segnare sul calendario. La scadenza più importante è quella del 7 marzo, quando i sostituti di imposta dovranno trasmettere per via telematica la certificazione unica 2019 dei dipendenti all’Agenzia delle Entrate. Questa riporterà i dati relativi al 2018. Altra scadenza da segnare sul proprio calendario sarà quella del 18 marzo, ovvero il giorno in cui aziende svolgeranno il loro  ruolo da sostituto d’imposta e dovranno versare all’INPS le ritenute sui redditi da lavoro.

Appuntamenti fiscali marzo 2019

– 7 marzo, entro questa data i sostituti di imposta dovranno inviare all’Agenzia delle Entrate la certificazione unica 2019 che sarà poi utilizzata per la dichiarazione dei redditi. Bisognerà trasmettere le certificazioni relative ai redditi di lavoro dipendente redditi di lavoro autonomo e redditi diversi. Nel caso in cui la comunicazione venga effettuata per la prima volta, bisognerà presentare il quadro CT del modello unico

15 marzo, il giorno dedicato alla scadenza per l’acquirente unico Spa riguardo la comunicazione all’Agenzia delle Entrate dei dati riguardanti il canone tv, addebitabile e accreditato nelle fatture emesse dalle imprese elettriche.

– 18 marzo. In questa giornata sono tante le scadenze. Le PMI dovranno come sempre svolgere il ruolo da sostituto d’imposta che poi li obbliga a versare tutte le ritenute da lavoro dipendente, mentre i liberi professionisti dovranno versare la prima rata del saldo IVA 2018

20 marzo, giornata in cui coloro che non hanno effettuato il pagamento delle imposte lo scorso 18 febbraio i quali potranno regolarizzare la propria situazione, pagando una maggiorazione minima dovuta agli interessi

25 marzo, giornata dedicata agli operatori intracomunitari i quali avranno l’obbligo di inviare gli elenchi riepilogativi INTRASTAT.

Scadenze fiscali marzo 2019, arriva il reddito di cittadinanza

Dopo tanti mesi di parlare e di anticipazioni varie, siamo giunti ad una data molto importante del calendario fiscale di marzo 2019. Stiamo parlando del 6 marzo, ovvero il giorno del reddito di cittadinanza e dunque il primo giorno in cui si potranno finalmente inoltrare le domande per poter beneficiare di questa nuova misura. La domanda si potrà inoltrare sul sito governativo dedicato proprio al reddito di cittadinanza, ovvero www.redditodicittadinanza.it ma anche presso tutti gli uffici di Poste Italiane o attraverso CAF. Coloro che presentano la domanda entro il prossimo 31 marzo, riceveranno entro fine Aprile l’importo sulla propria carta reddito di cittadinanza.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.