Si lasciano e lei chiede i danni “Aveva il pene troppo grande”

Quando una storia d’amore finisce, ovviamente nel caso di matrimonio, si finisce in tribunale e si interpellano giudici, avvocati con tanto di recriminazioni reciproche. Così è stato per una coppia di amanti africana che è finita in tribunale per una motivazione davvero singolare. La protagonista di questa storia è una 29enne dello Zimbabwe, di nome Silindile Mangena, la quale avrebbe chiesto al suo ex fidanzato un risarcimento danni pari a 9 mila euro, perché il suo pene era tanto grosso da averle provocato lesioni alla vagina.

La donna così avrebbe citato in giudizio il 37enne Mugove Kurima, sostenendo che il suo organo sessuale le avrebbe causato dei danni e nello specifico le avrebbe dilatato le pareti della vagina tanto da costringerla a sottoporsi ad un intervento chirurgico.

Sembra che la donna stia pensando di sottoporsi ad un intervento, un’operazione di ricostruzione dell’organo sessuale in Sud America che pare abbia un costo particolarmente elevato ma che è necessario per poter migliorare la sua futura sessualità e per questo motivo adesso chiede al tribunale di costringere il suo ex fidanzato a pagargli l’intervento.

La donna ha assicurato che le sue parti intime prima di conoscere l’uomo nel 2016 erano normali, ma che in seguito ai rapporti sessuali si è dilatata. Adesso che la loro storia è finita, la donna ha recriminato e lo ha citato in giudizio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *