Susan Sarandon è caduta: commozione celebrale per l’attrice

Momenti di paura per l’attrice americana Susan Sarandon, la quale ha comunicato attraverso i suoi canali social di esser stata costretta a disdire uno dei suoi impegni relativi all’attivismo politico a causa di una commozione celebrale arrivata dopo una caduta.

Susan Sarandon è caduta

Nel corso delle ultime ore sui social, Susan Sarandon ha pubblicato un post dove racconta l’incidente che ha avuto a causa di una brutta caduta a seguito della quale le è stata riscontrata una commozione celebrale.

A raccontare tutto nel dettaglio è stata la stessa attrice che su Instagram ha pubblicato un lungo posto dove dichiara: “Una piccola scivolata = commozione cerebrale, naso fratturato, ginocchio sbattuto”. Susan Sarandon annuncia poi la cancellazione dell’impegno che aveva preso in favore di un politico in lista per la carica di Presidente alla Casa Bianca: “Quindi, sembra che non sarò in grado di incontrare la gente nel New Hampshire con il senatore Sanders domani. Mi dispiace davvero che mi perderò questa opportunità, ma ecco cosa speravo di dire: Questa è un’emergenza”.

“Questa è un’emergenza”

Susan Sarandon continua il post pubblicato su Instagram spiegando il perché dell’impegno politico che ha deciso di assumere insieme al politico e senatore del New Hampshire Bernie Sanders. L’attrice parla di un clima di paura che ormai si vive in America, tanto che nel suo post social continua dicendo: “Questa è un’emergenza in cui i nostri giovani non hanno alcuna speranza di educazione, di realizzazione dei sogni, a causa del debito insormontabile degli studenti. Quando gli insegnanti sono costretti ad avere un lavoro aggiuntivo e quando 40 ore di lavoro onesto possono ancora lasciarti nella povertà. Quando l’omofobia, l’islamafobia, la transfobia e il razzismo prendono vita, questa è un’emergenza”.

Attivismo politico

Nonostante lo stop per Susan Sarandon che non potrà essere presente ad alcuni impegni relativi al suo attivismo politico, ma non ha alcuna intenzione di abbandonare il senatore Sanders nella sua scalata politica.

Non a caso il post scritto da Susan Sarandon conclude nel seguente modo: “Questo non è il momento di un ‘percorso’ verso o ‘framework’ per un cambiamento incrementale. Le emergenze richiedono una leadership audace e visionaria. Il senatore Sanders crede in noi e che insieme è possibile un mondo migliore– continua l’attrice-. Ha combattuto per la giustizia sociale, razziale ed economica per tutta la sua vita, molto prima di candidarsi al Presidente, spesso prima che fosse accettabile. Ora è tempo per noi di lottare per lui”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *