Press "Enter" to skip to content

Vasco Rossi visita una piantagione di cannabis e fa un reportage su Facebook

“Adesso vi faccio visitare una piantagione di cannabis legale. Quella senza Thc, senza effetti collaterali di sballi strani”, sono queste le parole dichiarate da Vasco Rossi. Il rocker ha condiviso il reportage con milioni di follower su Facebook, da una coltivazione della sua città natale, ovvero Zocca nel Modenese. In questo reportage, il rocker cammina tra le piantine che a suo dire sono anche bio e conversa nel frattempo con i coltivatori che lo ospitano e che auspicano di non essere penalizzati dalla nuova legge nazionale. Vasco nel frattempo aggiunge: “Tira aria oscurantista.. e bigotta”. Sempre in questo reportage, i coltivatori raccontano di quanto il lavoro di depotenziamento sia determinante per rendere legale la cannabis e dunque sotto una certa soglia di Thc, al massimo dello 0,2%.

Non è di certo la prima volta che Vasco Rossi utilizza i suoi account social per raccontare squarci della sua vita quotidiana, raccontando anche alcune particolarità della vita quotidiana, delle particolarità che caratterizzano le sue giornate e anche i luoghi dove vive, tra cui Zocca, suo paese di origine che sembra non aver mai abbandonato, neanche dopo essere diventato una rockstar a livello internazionale.

Nel suo ultimo video che è stato pubblicato su Facebook, quindi, il rocker come abbiamo già visto, ha voluto raccontare una dei quelle che sono le realtà che nascono in questa piccola località e stiamo parlando nello specifico di una coltivazione di cannabis legale, senza Thc, facente capo ad una impresa locale che sembra si occupi della coltivazione della cannabis. In questo suo reportage, Vasco Rossi ha lasciato agli imprenditore il voler raccontare la loro realtà, ma non nega il fatto che sua scelta abbia un grande valore simbolico visto che a parlare è proprio Vasco Rossi che ovviamente ha una certa influenza.

«Bisogna produrre una pianta con un livello di Thc inferiore possibile un livello di Cbd maggiore possibile per riuscire a entrare a modo nel mercato affinché apprezzino il prodotto. Non è stato usato nessun tipo di pesticida. Un prodotto sano, naturale, questo qui di Zocca: aria pura. Speriamo che la legge nazionale non ci in…i all’ultimo, che non ci rovini», aggiunge uno dei titolari nel filmato. «È un prodotto che non fa male, non crea dipendenza ed è meglio di tanti altri medicinali, come antidolorifico e rilassante muscolare. Unica cosa bisogna mantenere dentro livelli di thc molto bassi», risponde al cantante.

 

Be First to Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *