“Vi saluto che devo andare a put***e”, Berlusconi ai tifosi a fine partita [VIDEO]

Pubblicato il: 2 Dicembre 2019 alle 5:37

Ripresosi dalla caduta a Zagabria, Silvio Berlusconi è tornato in forma. Lo dimostra la battuta “hot” che ha riservato ai suoi fan in Sardegna. Il leader di Forza Italia non è voluto mancare alla partita del suo Monzacontro l’Olbia, che si è dovuto arrendere alla superiorità tecnica dei biancorossi.

Il Monza ha vinto 3 a 0 in trasferta, è primo in classifica e oggi si è laureato campione d’inverno. Arrivato allo stadio con l’amico fidato Adriano Galliani, con cui ha ricomposto la coppia che per anni ha guidato il Milan, Berlusconi ha assistito alla vittoria della sua squadra contro i galluresi. E poi si è lasciato andare ad una battuta che ha fatto il giro del web.

«Scusatemi, vi devo salutare perché devo andare a pu..ane», dice alle persone sugli spalti con cui si era fermato a parlare. E subito scoppiano fragorose risate. Ma prima l’ex presidente rossonero ha fatto anche una considerazione tra il serio e il faceto sul suo Monza e la sua ex squadra. «Il Milan di adesso lo battiamo».

Non è passata inosservata la presenza di Silvio Berlusconi allo stadio Nespoli di Olbia oggi pomeriggio. Un ospite d’eccezione per seguire l’incontro tra i padroni di casa e il Monza. Il patron dei brianzoli non è voluto mancare all’appuntamento, quindi ha seguito la partita in tribuna con l’amministratore delegato del suo club, oltre che suo fidato amico, Adriano Galliani.

Ora il Monza è in vetta alla classifica con 42 punti e quindi Berlusconi si gode il primato della sua squadra, continuando a coltivare il sogno di portarlo in Serie A. Berlusconi e Galliani si sono fatti poi numerose foto con i tifosi del Monza presenti in trasferta.

E con loro si sono fermati anche per una chiacchierata al termine della partita. Così è andato in scena il siparietto che è culminato con la battuta di Berlusconi sul Milan e quella più «hot» che ha fatto scoppiare a ridere i tifosi del Monza. Meno forse la sua compagna, Francesca Pascale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *