Vite al limite, una delle protagoniste muore durante le riprese

Vite al limite è uno dei programmi più seguiti negli ultimi anni. Purtroppo sembra che questo programma abbia registrato una perdita davvero inaspettata. Una delle protagoniste, infatti, dopo aver ottenuto dei successi e dopo avere conseguito dei risultati molto interessanti, pare sia deceduta proprio durante le riprese.

Ma vediamo nel dettaglio che cosa è accaduto. Come sappiamo questo programma Vite al limite è seguito non soltanto in America dove ha avuto un successo davvero straordinario, ma anche nel nostro paese visto che rappresenta una sorta di Formula piuttosto moderna di Medical reality e tratta soprattutto degli argomenti molto utili e molto importanti come l’obesità e le conseguenze causate da questa condizione.

Vite al limite, una morte improvvisa durante la settima edizione

I protagonisti di questo programma infatti sono tutti obesi e con gravissimi problemi di salute e problemi alimentari, i quali si rivolgono al Dottor Nowzaradan, affinché lui possa aiutarli a riprendere in mano la loro vita e soprattutto risolvere i gravi problemi di salute. Fino ad ora ci sono state ben 7 edizioni e tanti sono stati i pazienti che si sono succeduti e che hanno avuto veramente dei grandi benefici. L’Equipe ha seguito i pazienti dapprima in ospedale e poi anche durante il periodo riabilitativo a casa. In genere i pazienti non seguono soltanto una dieta, ma spesso si sottopongono anche ad operazioni chirurgiche ovviamente necessarie e vengono anche proposti degli interventi psicoterapici.

Nonostante siano stati tanti coloro che hanno ottenuto dei grandi successi, molti altri invece non ce l’hanno fatta e addirittura hanno trovato la morte durante il programma per via di problemi di salute molto gravi. E’ proprio questo quanto accaduto in quest’ultimo periodo in cui una delle protagoniste della settima stagione è deceduta. Si tratta di Kenny Mason, la quale è deceduta a 42 anni dopo essere riuscita a perdere 155 kg seguendo proprio il programma del dottore.

Kelly Mason, muore a 42 anni

Poi però alla fine il suo cuore non ha retto ed è morta. In realtà Kelly era affetta da diverse patologie tra cui reflusso, tiroide, diabete ed anche embolia polmonare ma pare che in circa 9 mesi fosse arrivata a perdere molto peso e scendere dai 320 iniziali a 174 kg. La donna, originaria del Nord Carolina, pare che durante le riprese avesse spiegato che alcuni eventi drammatici della sua infanzia l’hanno spinta a rifugiarsi nel cibo e di non essere più riuscita ad uscirne da questo tunnel . “NON RIESCO A SMETTERE DI MANGIARE, È COME SE IL CIBO FOSSE UNA SORTA DI PALLIATIVO”, avrebbe detto in una circostanza la donna.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *