William e Kate scoppia la crisi, lei è forte e non farà la fine di Lady Diana

Ai sudditi di sua maestà Elisabetta II, regina d’Inghilterra, sembra un déjàvu. C’è grande curiosità, ma anche tanta apprensione, per le voci della presunta crisi coniugale tra William e Kate, che di giorno in giorno si arricchisce di nuovi dettagli. La telenovela reale somiglia tanto a quella che ebbe come protagonisti Lady Diana, Carlo d’Inghilterra e la sua amante Camilla. Quella relazione distrusse il matrimonio reale e lo stesso rischio potrebbe correrlo anche il primogenito del principe.

Come suo padre, anche William avrebbe una relazione con un’altra donna: la marchesa Rose Hanbury, 35 anni, ex migliore amica della Middleton. La rivale di Kate è un personaggio di spicco nell’alta società inglese: è legata alla Royal Family da quando sua nonna, Elizabeth Longman, partecipò nel 1947 al matrimonio della regina Elisabetta II che l’accolse a corte.
Rose, che da ragazza per la sua bellezza fu un’apprezzata modella, in seguito ha ampliato i suoi interessi dedicandosi alla carriera politica nello staff dell’ex ministro dell’Istruzione Pubblica Michael Cove. In- somma, unendo le doti fisiche a quelle intellettuali e a una indiscutibile classe, è il tipo di amante da mettere in allarme qualsiasi moglie.

La notizia della love story extra coniugale di William, ovviamente smentita dalle fonti reali, viene avvalorata dal fatto che Kate e Rose, secondo quanto riferisce il tabloid The sun, hanno rotto i rapporti. E a nulla sono valse le rassicurazioni di William sulla sua fedeltà per placare la bufera. E il clima teso richiama alla mente il periodo in cui Diana, alludendo alla relazione di Carlo e Camilla, disse: «In casa eravamo sempre in tre».

Le similitudini tra le due vicende non finiscono qui. Anche Rose Hanbury, come lo era Camilla all’epoca dell’adulterio, è una donna sposata. Il marito è David Rocksavage, marchese di Cholmondeley, ventiquattro anni più della moglie, padre dei suoi tre figli, con un patrimonio stimato sui 60 milioni di sterline. Ma forse dovremmo considerarlo già ex: la sua consorte si è presentata al ricevimento di Bu- ckingham Palace in onore di Donald Trump, presidente degli Stati Uniti d’America, senza la vera nuziale al dito. Indice della fine delle sue nozze per amore di William?

E poi c’è la reazione di Kate. Gli inglesi hanno ancora vivo il ricordo di Lady D disperata per il tradimento di Carlo e hanno notato quanto la Middleton sia dimagrita e il suo sorriso appaia forzato, come a mascherare un’ansia segreta. E temono che Kate possa fare la tragica fine di Diana. «Non vedo questo pericolo in quanto le due storie sono diverse e da inquadrare in epoche profondamente cambiate», dice Silvana Giacobini, giornalista e scrittrice.

«William e Kate si sono sposati per amore, dopo un periodo di conoscenza che rende stabile la loro intesa; il matrimonio di Carlo e Diana, invece, fu di convenienza, dovuto all’esigenza del futuro re di avere una moglie giovane, vergine e “fattrice” dei futuri eredi al trono. In più Kate non è il tipo da cedere il posto alla rivale. È una ragazza forte, soprannominata fin dai tempi del college “Waiting Kate”, cioè Kate che aspetta, per la sua tenacia». Una dote che peraltro le permise di attendere anni prima di farsi accettare a corte per poi dimostrarsi perfetta nel ruolo di futura regina. E poi, a differenza di Diana, Kate gode dell’appoggio della sovrana. Casomai il marito avesse tradito i valori matrimoniali, Kate saprà farglieli ricordare. Senza scandali, magari con un sorriso, una battuta ironica o un bacio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.