Adriana Volpe il dramma personale dell’aborto spontaneo

Sono giorni davvero molto intensi quelli che stanno vivendo i concorrenti del Grande Fratello Vip che sono dentro la casa da due mesi. A far parlare di sé troviamo Adriana Volpe che ha deciso di fare un racconto davvero particolare e che riguarda un aborto spontaneo che la donna ha avuto prima che nascesse la figlia. Ecco cos’è successo.

Grande Fratello Vip due mesi

Come abbiamo avuto modo di spiegare all’inizio del nostro articolo, sono passati due mesi dal momento in cui la parta rossa del Grande Fratello Vip si è aperta per i concorrenti. In queste settimane si sono susseguiti litigi, confusione e affetti che per vari motivi si sono dovuti divedere.

Una delle donne leader della casa però resta sempre Adriana Volpe che, dopo quello che è successo a I Fatti Vostri, ha trovato una nuova occasione per mettersi in gioco proprio nella casa più spiata di Italia. Qui la conduttrice ha deciso di raccontarsi in toto, senza filtri e confidando ad alcune delle sue coinquiline un dramma davvero particolare come quello di un aborto avuto nel lontano 2010. Ecco di cosa si tratta.

Adriana Volpe il dramma personale dell’aborto spontaneo

Adriana Volpe ha promesso a sé stessa di mettersi a nudo nella casa del Grande Fratello Vip, senza filtri e con la voglia di raccontarsi il più possibile sia ai coinquilini che al pubblico da casa che oggi la ricorda principalmente per il litigio con Giancarlo Magalli.

Non a caso, ecco che qualche giorno fa Adriana Volpe rompe il silenzio e racconta il suo dramma personale legato all’aborto: “A settembre 2010 finalmente la bella notizia. Andai a fare un test, risultò positivo, eravamo felicissimi, ma arrivata la decima settimana ho chiesto a Roberto di accompagnarmi per fare la visita ginecologica insieme per fargli sentire quello che io avevo sentito: il battito cardiaco”.

“C’era un silenzio assordante”

Quello che doveva essere un momento di gioia subito di trasforma in un immenso dolore. Adriana Volpa continua raccontando: “Non vedevo l’ora. Continuavo a dirgli: ‘Adesso Roby lo senti e sarà bellissimo’. Adesso lo senti, adesso lo senti, ma non si sentiva mai. Non si sentiva niente, c’era questo silenzio assordante. E quindi abbiamo appreso che quel cuoricino aveva smesso di battere. Che notte, io non ci volevo credere. Qua il baratro. Ti senti svuotata e pensi ‘Perché?‘”.

A ogni modo il fato fece sì che lo stesso anno lo concludesse insieme all’amore più importante della sua vita: “A dicembre 2010 un altro cuoricino ha iniziato a battere. Ma questo cuoricino era più forte, ed è nata Giselle– conclude Adriana Volpe-. Io auguro a tutti di provare questa gioia, perché lì capisci che cos’è l’amore assoluto”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *