Amanda Knox, addio al nubilato in teatro di lusso: scatenata al party

Amanda Knox ha festeggiato da poco il suo addio al nubilato visto che il prossimo 28 febbraio convolerà a nozze con il fidanzato Christopher Robinson. I due pare che abbiano fatto parlare di se già la scorsa estate quando avevano lanciato una colletta per le loro nozze. In questi ultimi giorni Amanda la 32enne di Seattle che è stata sorta nel 2014 per l’omicidio di Meredith Kercher, ha festeggiato il suo addio al nubilato con le sue amiche.

Amanda Knox, addio al celibato a Seattle in struttura di lusso

Per l’occasione ha indossato un tubino nero ed è apparsa in foto molto sorridente e felice di festeggiare questo evento per lei così importante, insieme alle sue amiche di sempre. L‘addio al nubilato pare che si sia svolto al teatro Zinzanni di Seattle. Si tratta di una location di Gran Lusso visto che si parla di circa 99 dollari a persona.

Amanda continua a far parlare di sé dopo la notorietà a suo malgrado acquisita negli anni passati per essere stata condannata due volte per l’omicidio della studentessa britannica Meredith Kercher e per essere stata comunque poi assolta. In questi giorni la futura sposa, in vista delle nozze, è stata immortalata proprio davanti al circus cabaret lo scorso 18 dicembre, anche se in realtà la notizia è arrivata soltanto adesso. Su Instagram si trovano le fotografie postate dalle 8 amiche che hanno partecipato alla festa.

Omicidio Meredith Kercher, Amanda si è sempre dichiarata innocente

L’ex di Raffaele Sollecito, come abbiamo già in parte detto, è finita nell’occhio del Ciclone la scorsa estate dopo avere lanciato una raccolta fondi per le sue nozze ovvero una sorta di colletta per il suo matrimonio e per darle la possibilità di fare una festa memorabile. Meredith aveva spiegato che aveva dovuto spendere tutti i suoi soldi e risparmi per fare un viaggio recente in Italia e partecipare al festival della Giustizia penale di Modena come testimonial dell’Innocente Proiect, ovvero una organizzazione che sostiene le vittime di errore giudiziario. Per questo aveva lanciato questa raccolta fondi come una sorta di risarcimento danni nonostante comunque la stessa avesse precisato che l’organizzazione del festival le aveva pagato sia lei che al fidanzato il viaggio ed il soggiorno. Il delitto Kercher risale al 1 novembre quando Meredith venne ritrovata con la gola tagliata nella casa che divideva con Amanda a via della Pergola a Perugia. All’epoca vennero arrestati Amanda ed il fidanzato Raffaele Sollecito, poi entrambi assolti con sentenza definitiva.

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *