Antonella Clerici duro sfogo su Twitter: “Fate tutti silenzio”

Sono giorni davvero difficili quelli che sta vivendo Amadeus in vista della nuova edizione del Festival di Sanremo 2020. Ancora oggi continua a far discutere l’accusa di sessismo fatta al conduttore, ma ecco che anche Antonella Clerici è pronto a difenderlo con uno sfogo su Twitter.

Amadeus accusato di sessismo

Come abbiamo avuto modo di raccontare nei giorni scorsi, l’attenzione mediatica si è concentrata sul Festival di Sanremo 2020 per via delle accuse di sessismo che gli sono state fatte nei giorni scorsi dopo la conferenza stampa di presentazione del Festival.

Il tutto è successo durante la presentazione di Francesca Sofia Novello, nonché fidanzata di Valentino Rossi. Nonostante siano passati diversi giorni la polemica non si placa. Maurizio Costanzo ha deciso di rompere il silenzio e parlare a favore del conduttore e direttore artistico, sostenendo Amadeus e il significato di quelle parole strumentalizzato per far notizia e polemica. Ma il tutto non finisce qui.

Antonella Clarisi duro sfogo su Twitter

Dopo le dichiarazioni rilasciata da Maurizio Costanzo, insieme a una nuova polemica parallela, ecco che anche Antonella Clerici decide di rompere il silenzio e pubblicare un duro sfogo su Twitter.

Antonella Clarici, come tanti altri personaggi del mondo dello spettacolo, pare che trovi inutile la polemica nata attorno al Festival di Sanremo 2020 nata solo per screditare il lavoro di un team e per temere banco nella stampa. Non a caso, ecco che sui social Antonella Clerici scrive: “Sapete che vi dico? Io sono stanca di tutta questa arroganza, della ricerca a tutti i costi del conflitto, del dare giudizi a prescindere tanto per farsi notare. Ho voglia di gentilezza, di serenita’, di compassione.E anche, talvolta, di un po’ di silenzio”.

“Qualcuno ha deciso di rompere le palle a questo Festival”

Le cose per Amadeus sembrano essersi complicate un po’ in vista della messa in onda di Sanremo 2020. A difendere il conduttore troviamo anche Rita Dalla Chiesa che senza mezzi termini ha commentato il tutto sui social scrivendo: “Il nome di Amadeus aveva messo tutti d’accordo, sia per la conduzione che per la direzione artistica. Per cui qualcuno ha deciso di rompere le palle a questo Festival. Ma la gente non ci è cascata. Fanno titoli e usano l’argomento ‘donne’ senza aver capito una sola virgola di quanto detto in conferenza stampa. Il gregge, poi, fa il resto…. Sarà un bellissimo Festival, Ama. Posso dire “bellissimo” senza essere accusata di sessismo?”.

Anche se in conferenza stampa solo pochi giorni fa, Antonella Clerici sedeva alla destra del prossimo conduttore del Festival di Sanremo, Amadeus, ha ribadito più volte con fermezza che questo non sarà il suo Festival. Sorridente, felice di aver staccato un po’ dalla tv, la Clerici è apparsa molto contenta di essere stata chiamata a co-condurre la nota kermesse sanremese ed essere una delle dieci presentatrici.

La vedremo infatti sul palco del teatro Ariston durante la quarta serata in compagnia di Francesca Sofia Novello e la sua presenza si preannuncia già molto particolare per quanto riguarda il suo outfit. «La pausa dalla tv mi ha permesso di vivere più a fondo l’amore per mia figlia Maelle e il mio compagno Vittorio», ha dichiarato l’ex conduttrice del programma la prova del cuoco che ora si è trasferita a vivere da Roma ad Arquata Scrivia, vicino ad Vessandria, in campagna tra cavalli e tanta tranquillità, ma sopratutto immersa nell’amore del suo compagno Vittorio Garrone.

Antonella, che emozione sarà per te salire nuovamente sul palco dell’Ariston? «Bellissima, ma questo non sarà il “mio” Festival, è il Festival di Amadeus. Sarò sul palco a Sanremo esattamente dieci anni dopo l’edizione numero 60, quella che io presentai, anche se in seguito sono tornata per una edizione condotta dal mio amico Carlo Conti. Cercherò di dare una mano ad Amadeus e farò del mio meglio. Sarò presente nella serata dei giovani, io che sono  più vecchie, nella serata di venerdì per fare delle cose che rompono un po’ gli schemi».
Cosa ne pensi del fatto che sarete ben dieci donne diverse tra voi a co-presentare il Festival?

«Dieci ragazze per me… (e inizia a canticchiare il noto brano di Lucio Battisti, ndr). La trovo un’idea divertente e carina di Amadeus che dà ropportunità a tante ragazze di mettersi in mostra e far vedere la loro bravura, far capire magari che non sono sono belle , ma anche brave.

Secondo me è bello che non ci sia il solito contrasto tra la bionda e la bruna sul palco».
Si è parlato tanto e ci sono state anche tante polemiche sul fatto che ci sarà tra le dieci donne di Amadeus anche la giornalista Rula Jebral. Cosa ne pensi?
«La trovo una polemica inutile, è una brava giornalista e, conoscendo Amadeus, so che lui come me non si occupa di politica, ma di spettacolo e saprà gestire molto bene ogni situazione».
Il palco dell’Ariston fa tremare sempre un po’ tremare le gambe…

«Diciamo che io sono avvezza a questo palco e non verrò per fare la brava presentatrice, ma sarò una presenza divertente. Amo state su questo palco. Arriverò con la mia irruenza, ho in mente di fare una cosa, ma non so se Amadeus mi appoggerà. Sono contenta di partecipare a un grande evento così importante per il nostro paese».

Ci sarà la possibilità di rivederti sul palco del teatro Ariston prossimamente con un tuo programma ? Mi piacerebbe, e non Fho mai nascosto che mi sarebbe piaciuto fare qui a Sanremo Young. Da questo palco sono venuti fuori tanti artisti giovani.

Credo di capirci qualcosa in fatto di musica fatta dai giovani e quindi chissà che non parta qualcosa nuovamente proprio daU’Ariston. Punto tanto sulle voci pulite dei bambini, penso di saper fare la differenza nel valorizzarle. In primavera farò un talent musicale come 77 lascio una canzone. Mi piace molto lavorare con i bambini e mi è piaciuto lavorare anche con gli adolescenti a Sanremo Young anche se poi il programma non è andato avanti».

A proposito di bambini, tua figlia Maelle è ormai un’adolescente, ti accompagnerà a Sanremo durante il Festival? «Non credo proprio che mi accompagni, conosco molto bene la situazione. Un conto è presentare il Festival è stare li in pianta stabile per un mese, ma io sarò li per poco e quella sera sarà caotica. Dopo il mio stop dalla tv devo dire che ho dedicato tanto tempo, con tanto piacere a mia figlia Maelle, quindi se resterà a casa per una sera andrà bene così».

Ti sei trasferita da tempo nel basso Piemonte. Che vita stai conducendo ? «Una vita molto dedicata ai miei affetti, sto davvero molto bene in campagna con il mio amore Vittorio e mia figlia. E una vita diversa da quella precedente, ma molto soddisfacente, A^nto che non rimpiango nulla».

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.