Asia Argento dopo il movimento MeToo: “Questo va anche a te…”

Il mondo del gossip in questi giorni è stato concentrato sul caso Weinstein e la vendetta di Asia Argento. L’attrice è stata una delle promotrici del movimento MeToo e la condanna del regista suona come una vendetta per migliaia di donne.

Asia Argento dopo il movimento MeToo

Come abbiamo avuto modo di spiegare, in questi anni Asia Argento è stata spesso al centro dell’attenzione mediatica per via di quello che è stato il caso MeToo che ha dato nome anche al movimento.

L’attrice è stata la portavoce di uno dei casi di cronaca e di un movimento che ha fatto discutere nel modo, che accoglie le donne vittime di molestie sul lavoro e che non sempre hanno il coraggio di denunciare il tutto. Nonostante i successivi fatti che hanno costretto Asia Argento ad allontanarsi dal movimento MeToo, ecco che arriva la vendetta dopo tanto dolore e silenzio.

“Mi sono vendicata”

Il regista Weistein nei giorni scorsi è stato condannato dopo un iter giudiziario che ha visto coinvolta anche Asia Argento.

A commentare quello che è successo è stata la stessa Asia Argento che ha vissuto questo periodo difficile insieme al compagno deceduto Antony Bourdai. Il messaggio della figlia del noto regista arriva su Instagram dove scrive: “Mi sento vendicata. Non soltanto io ma tutte le donne che hanno lottato per la giustizia. Mi sento vendicata nei confronti di tutti quegli uomini e pure quelle donne che in Italia mi hanno chiamato ‘prostituta’ solo per aver raccontato la verità su quanto mi era accaduto quando avevo 21 anni”. Ma il tutto non finisce qui.

Il messaggio per il compagno deceduto

Importante nel percorso fatto da Asia Argento è stato il supporto del compagno Antony Bourdain. L’aiuto del cuoco è stato importante per la donna che nello chef aveva trovato il suo porto sicuro e con il quale sentiva di essere in grado di poter affrontare tutto. La morte dell’uomo ha cambiato nuovamente le cose, ma il messaggio di Asia Argento dopo la condanna di Weistein ne contiene uno anche per il compagno.

Il post che inneggia alla vendetta, pubblicato su Instagram come un importante medaglia al valore per Asia Argento e altre donne, si conclude nel seguente modo: “ Harvey Weinstein è ora uno stupratore condannato. Due sopravvissute piangono e festeggiano. Grazie a Dio. Grazie a tutte le donne coraggiose. Grazie al giudice e alla giuria di New York City, questo va a te Anthony”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *