Dove e come vedere Udinese – Roma come vedere diretta live tv Streaming Gratis Sky o Dzan

Pubblicato il: 3 Ottobre 2020 alle 7:49

UDINE «Mi aspetto la voglia di dare il massimo, di non sbagliare nulla dal punto di vista dell’atteggiamento. Cercare di mettere in campo le tante qualità che possiamo avere». É questo il Gotti pensiero a poche ore dalla sfida tra la sua Udinese e la Roma, con i bianconeri ancora a quota 0 e con due sconfitte brutte alle spalle.

«L’inizio è stato pessimo dal punto di vista dei risultati, peggio non si potrebbe – ammette il tecnico -. Non c’è stato tempo tre le due partite per fare tante chiacchiere. Non mi piace la gente che si piange addosso, bisogna vedere tutte le cose che succedono per cercare di essere più oggettivi possibile. Quando le cose non vanno bene, come sta capitando in questa settimana, bisogna parlare il meno possibile e se possibile lavorare ancora di più».

La nota positiva per i friulani arriva dall’infermeria, da cui si è tolto Arslan, che potrebbe tornare subito in campo per rafforzare un centrocampo in piena difficoltà, ma soprattutto arriva da Pereyra, che è tra i convocati. Risolti gli ultimi scogli burocratici, il Tucu è a disposizione della squadra. Per vederlo in campo, però, forse bisognerà attendere ancora, anche se una sorpresa potrebbe pure esserci.

Calcio in tv oggi 3 ottobre, Udinese Roma e Sassuolo Crotone. La terza giornata di campionato Serie A si è aperta ufficialmente ieri venerdì 2 ottobre 2020 e proseguirà nella giornata di oggi sabato 3 e di domani domenica 4 ottobre.

Calcio in tv oggi: Serie A, B, Bundesliga, Premier, Liga

Nello specifico, nella giornata di oggi assisteremo al match Udinese Roma con orario di inizio a partire dalle 20:45 con diretta tv e streaming su Dazn. Alle ore 15 invece ci sarà la sfida tra Sassuolo e Crotone, partita che sarà possibile vederla su Sky. Si sarebbe dovuto giocare anche Genoa-Torino che è stata rinviata a seguito dei casi di positività al Covid tra i rossoblu. Ovviamente non ci sarà soltanto la serie A in TV oggi ma è in programma anche la seconda giornata di Serie B e le sfide valide per Bundesliga, Premier e Liga. Ma vediamo più nel dettaglio come e dove poter guardare i match validi per la terza giornata di campionato di Serie A TIM 2020/2021.

Udinese-Roma dove e come vederla

Come già abbiamo avuto modo di anticipare, oggi sabato 3 ottobre andrà in scena la partita tra Udinese e Roma. Il match si giocherà alla Dacia Arena di Udine e per l’occasione saranno presenti circa 1000 spettatori. Il fischio d’inizio è fissato per le 20:45. La squadra di Gotti è reduce da una sconfitta recapitata contro il Verona e Spezia. Anche la squadra di Fonseca è reduce da un k.o. a tavolino al Bentegodi e nell’ultima giornata ha pareggiato contro la Juventus. Ad ogni modo, questa partita sarà visibile su Smart TV, collegandosi direttamente alla App della piattaforma streaming. Si potrà anche guardare la partita su dispositivi portatili, ovviamente avendo una buona connessione. Per chi potesse guardarlo in tv Udinese Roma sarà visibile sul canale 209 di Sky, oppure su dazn 1 Ovviamente per coloro che hanno sottoscritto un abbonamento.

Sassuolo Crotone, dove e come vedere la partita in tv e streaming

Alle ore 15.00 andrà invece in onda la partita tra Sassuolo e Crotone valida sempre per la terza giornata di campionato. I neroverdi si trovano in classifica a quota 4 punti, mentre i calabresi sono ancora a zero. Il match Sarà trasmesso in diretta TV sui canali Sky sport Serie A, numero 202 e 249 del satellite oppure 473 e 474 del digitale terrestre. La partita sarà anche visibile su Sky Sport al canale 251 del satellite. In questo caso sarà disponibile la diretta streaming su Sky Go e Now TV.

La Lega Calcio propone curiosità e statistiche di Udinese-Roma:

  • Dopo una serie di 10 sconfitte consecutive, l’Udinese ha vinto due delle ultime quattro gare di Serie A TIM contro la Roma (2P).  
  • In sette delle ultime otto sfide di campionato tra Udinese e Roma, una delle due squadre non è riuscita a trovare la via del gol – fa eccezione solo l’incontro di settembre 2017, terminato 3-1 in favore dei giallorossi.
  • La Roma ha vinto sei delle ultime sette trasferte di Serie A TIM contro l’Udinese (1P), compresa la più recente, 4-0 nell’ottobre 2019, nonostante i giallorossi abbiano giocato in inferiorità numerica per 59 minuti, dopo l’espulsione di Fazio al 31’.
  • L’Udinese non perdeva entrambe le prime due partite stagionali di Serie A TIM dal 2017/18, con Luigi Delneri in panchina – i friulani non perdono tutti i primi tre match di campionato dalla stagione 2010/11 (che comunque chiusero al quarto posto finale).
  • Con la sconfitta a tavolino contro l’Hellas Verona, la Roma ha interrotto una striscia di quattro successi esterni di fila in Serie A TIM, in cui ha segnato almeno tre reti a incontro. In otto delle ultime nove stagioni di Serie A TIM i giallorossi hanno vinto almeno una delle prime due trasferte disputate (fa eccezione il 2016/17, 1N, 1P).
  • Ancora senza successi la Roma in questa Serie A TIM, solo otto volte nella sua storia non ha vinto nessuna delle sue prime tre gare stagionali nel massimo campionato, la più recente nel 2011/12 (2N, 1P).
  • Stefano Okaka ha giocato le sue prime 34 partite di Serie A TIM con la maglia della Roma, tra il 2005 e il 2010. Da avversario, l’attaccante dell’Udinese ha affrontato i giallorossi in otto occasioni nella competizione, senza segnare o servire assist.
  •  Tra i giocatori che hanno trasformato tutti i rigori calciati nelle ultime due stagioni in Serie A TIM, nessuno ha tirato più volte dal dischetto del centrocampista della Roma Jordan Veretout (sei su sei, come Romelu Lukaku).
  • Nonostante l’attaccante della Roma Edin Dzeko abbia preso parte a sei gol contro l’Udinese in Serie A TIM (quattro reti, due assist), non ha segnato né confezionato passaggi vincenti nelle sue due presenze più recenti contro i friulani.

Il tempo degli alibi è finito. Sia per la Roma (1 punto in 2 gare, anche in virtù dello -3 a tavolino contro il Verona) che per l’U-dinese (ferma al palo). La pressione però è più dalla parte della squadra giallo rossa che si vede già costretta a rincorrere il quarto posto.

Tutti corrono, compresi Napoli e Milan, che lo scorso anno finirono dietro ai giallorossi. Rincorsa che rischia di essere ulteriormente ad handicap se a Trigona non riusciranno a garantire nelle prossime ore il riscatto di Smalling. Quello che sembrava il giorno del sì, si è trasformato ieri invece in quello della brusca frenata. Non c’è ancora accordo tra i due club. Singolare soprattutto dopo il blitz di Fienga a Manchester nei giorni scorsi che lasciava presumere come il più fosse fatto e lo United avesse accettato l’offerta della Roma ( 12+3).

Ieri invece gli inglesi hanno alzato nuovamente la posta chiedendo 18 milioni. Meno dei 20 originari ma pur sempre considerati troppi dal club giallorosso per un difensore che a novembre compirà 31 anni e che chiede un triennale da 3,8 milioni. Il tempo stringe, il mercato volge al termine: oggi nuovi contatti tra le paifi. Le alternative rimangono Verissimo (San-tos) e Marcao (Galatasaray) ma a poco più di 48 ore dalla dead-line Fonseca -con Fazio ad un passo dalla Sampdoria e Jesus fuori dai piani tecnici – ha appena 3 centrali in rosa. Riproposto nelle ultime ore Rudiger ma l’ex giallorosso guadagna 4.8 milioni e ora è nel mirino del Milan (come Dalot, segnalato dal tecnico per il versante destro).

Per ora il portoghese si accontenta di Mayoral, sbarcato nella Capitale ma non utilizzabile a Udine: «Sono state giornate frenetiche ma l’importante adesso è essere qui». Avanti quindi con l’undici che ha pareggiato con la Juventus, con l’unico dubbio legato a Mkhitaryan, non al meglio. Se entra Diawara accanto a Ve-retout, sale Pellegrini da trequartista. Oppure spazio a Kluivert, senza toccare la coppia in mediana: «Io ho tutta la fiducia in tutti i giocatori che sono qui». Anche del guineano.

Per questo, a fronte delle parole del suo agente che si sorprendeva per l’esclusione contro la Juve, Paulo decide di replicare: «Sono rimasto sorpreso ascoltando le parole del suo procuratore. Diawara è un giocatore importante per la squadra, non ce nessun problema con lui, uno di quelli che imparato di più nell’ultima stagione. Se il suo agente pensa che questa sia la forma giusta e corretta e che può impressionarmi con queste dichiarazioni, ha sbagliato».

Fonseca sa bene che il suo futuro passa per il presente, dunque per la gaia di questa sera. I complimenti ricevuti dopo il 2-2 contro Ronaldo, potrebbero di nuovo trasformarsi in critiche se la Roma, dopo tre gare, rimanesse ancora a secco di vittorie. Nonostante gli stessi colori, sa bene che i friulani giocheranno diversamente dalla squadra di Pirlo: «L’Udinese difende bassa, senza spazi tra le linee. La profondità è importante per noi quando dobbiamo trovare lo spazio e attaccare la porta. Sarà una partita di pazienza. Non è importante chi fa gol ma che la squadra converta le opportunità che crea. Gli attaccanti inizieranno a segnare». Un vero auspicio visto che sinora le punte sono rimaste a secco.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *