eleonora-daniele-avete mai
Intrattenimento

Eleonora Daniele, pensavo di non poterlo fare e invece….

E un’uscita in famiglia sotto il segno dei sorrisi e del relax, quella di Eleonora Daniele. La conduttrice di Storie italiane, in onda la mattina, da lunedì a venerdì alle 10 su Raiuno, si gode il tempo libero insieme al marito, l’imprenditore Giulio Tassoni, e alla piccola Carlotta: la bimba, proprio il giorno di Natale, compirà sette mesi.

La coppia, immortalata per le strade della Capitale, è complice e affiatata: tutte le loro attenzioni sono per la bimba che ha arricchito una storia d’amore lunga sedici anni e coronata, il 14 settembre di un anno fa, anche dal Giulio, da papà premuroso, spinge il passeggino, mentre mamma Eleonora cammina al suo fianco. I volti di tutti e due sono coperti dalle mascherine anti-Covid, che si tolgono solo durante la sosta in un locale all’aperto, nel centro storico della Capitale, per un caffè sotto i raggi del pallido sole di queste settimane. E, mentre lui controlla Carlotta nel passeggino, la Daniele immortala padre e figlia con il cellulare, accennando un dolce sorriso.

«Ho desiderato tanto Carlotta ed è arrivata quando non pensavo più di poterla avere. Fare un figlio a 43 anni, si sa, non è semplice: a volte sono un po’ stanca per l’allattamento e le notti insonni, ma non è nulla al confronto della gioia», ha commentato la conduttrice a proposito dello sconvolgimento positivo che la neonata ha portato nella sua vita.

Dopo la fine della diretta di Storie italiane corre subito a casa per stare con lei. Poi, nel pomeriggio, torna in Rai, partecipa alla riunione per la puntata del giorno successivo e rientra a casa dalla sua bambina. Non potendo contare sulla presenza della madre, che vive a Padova, Eleonora si affida alla bambinaia nelle ore in cui non può occuparsi personalmente della piccola. Ma, appena è libera dagli impegni professionali, per lei esiste solo Carlotta.

«Lei mi parla con gli occhi, mi fa capire quello che vuole, mi sorride», ha rivelato. «Ero convinta di non poterla allattare: quando è nata me l’hanno messa sulla pancia e lei mi ha guardato come per dire: “Pensi di non darmi il latte, stai scherzando?”», ha aggiunto la conduttrice, che già nella scorsa stagione tv aveva rivelato una forza e una determinazione straordinarie nel portare avanti la gravidanza in piena emergenza Covid.

Tanto che in molti, Maurizio Costanzo in testa, l’avevano ribattezzata “mamma guerriera”. Una mamma che continua il suo cammino professionale occupandosi soprattutto di cronaca, attualità e inchieste. «In questa edizione di Storie italiane abbiamo pensato di puntare sempre più sull’informazione, considerando l’emergenza per la pandemia», aveva spiegato la Daniele all’inizio della sua ottava stagione al timone di uno dei format più apprezzati della rete ammiraglia.

La prima ora del programma verte sull’attualità: non solo Covid, ma anche temi legati alle donne e al lavoro, all’infanzia, ai diritti negati e alle emergenze abitative. «Nella seconda parte si punta sull’approfondimento. Raccontiamo storie con ospiti in studio, ci sono interviste a personaggi famosi, ma soprattutto a gente comune: quegli italiani che vivono quotidianamente non solo momenti drammatici, ma anche attimi di gioia e di speranza», aveva aggiunto la presentatrice. E, in attesa di festeggiare il suo primo Natale da mamma e nascondere sotto l’albero i primi doni per Carlotta, Eleonora porta a-vanti giorno per giorno la sua maratona televisiva, che dal 14 dicembre la vedrà in prima linea con Storie italiane pure nella staffetta di Telethon, la storica raccolta fondi destinata alla ricerca sulle malattie genetiche rare, che in Rai è arrivata alla sua trentunesima edizione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *