Facebook Dating ti trova l’anima gemella

Flirtare con Facebook oggi è possibile anche in Italia. Qualche settimana fa è stato lanciato Facebook Dating per competere direttamente con Tinder, l’app di incontri di successo con oltre 50 milioni di utenti in 190 paesi. Ma Facebook Dating non è un’app indipendente, bensì una funzione di Facebook: qualsiasi utente che abbia più di 18 anni può creare un profilo di incontri e separarlo dal proprio account principale. Una volta fatto ciò, l’app suggerirà altre persone in base alle sue preferenze e interessi.

Ma come funziona e, soprattutto, come si usa Facebook Dating? Facebook vs Tinder Una delle principali differenze tra i due principali servizi per la ricerca dell’anima gemella è che con la soluzione di Facebook non avremo bisogno di scaricare un’altra app sul nostro cellulare, ma ci basterà aggiornare l’app del social più diffuso del mondo per attivare la nuova funzione. Inoltre, con Facebook Dating non saremo costretti a fare scorrere il dito o ad aspettare che qualcuno esprima gradimento su di noi per avere la prima opportunità di contatto, come accade con Tinder.

Se una persona è interessata a noi, può commentare fin da subito qualcosa del nostro profilo (per esempio una foto) o semplicemente toccare il pulsante “mi piace” per farsi notare. E se non siamo interessati, non dovremo fare assolutamente niente. Un altro vantaggio è la possibilità di connettere Facebook Dating con i nostri profili Facebook e Instagram attraverso la funzione “Secret Passion” (vedi box). In questo modo potremo collegarci in maniera semplice e veloce a persone che già conosciamo o con cui abbiamo già avuto contatti in passato.

L’opzione ci permette di selezionare fino a nove amici di Facebook o Instagram per cui abbiamo “un interesse speciale” e creare così una sorta di “lista dei desideri”. Se due utenti si scelgono a vicenda, l’app consiglierà loro di iniziare a interagire, avviando una videochiamata. Poi, rispetto a Tinder, c’è anche qualche limite in meno: possiamo infatti creare un profilo più dettagliato, rispondendo ad alcune domande preimpostate e c’è la possibilità di recuperare i profili scartati. Inoltre, almeno per ora, Facebook Dating è gratuito mentre Tinder non lo è.

• Attivare il profilo Il primo passo da fare per cominciare a usare Dating è iscriversi. Basta aprire l’app di Facebook sullo smartphone, cliccare sull’icona con le tre linee in alto a destra su Android o in basso a sinistra su iPhone e vedremo un menu dove, tra le varie voci, ce n’è una nuova, anticipata da un cuoricino: Incontri (o Dating). Cliccandoci sopra appaiono alcune schermate che spiegano come funziona la ricerca del partner, dopodiché l’app ci illustra cosa mostrerà di noi agli altri utenti (nome, sesso, età, data, titolo di studio, eccetera). Informazioni come nome ed età sono prese dal profilo Facebook e non possiamo cambiarle. Una volta attivato il profilo dating, in basso nell’app vedremo un cuoricino: cliccandoci su potremo accedere alla funzione.

• Chi può vederci? Solo le persone che hanno aderito al servizio potranno visualizzare il nostro profilo su Dating, quindi non apparirà nel feed delle notizie. Neppure i nostri amici di Facebook saranno in grado di vederlo, né Facebook ci suggerirà mai loro come possibile corrispondenza. Ma possiamo scegliere se gli amici dei nostri amici vengano suggeriti come abbinamenti, semplicemente attivando o disattivando l’opzione nelle impostazioni della privacy. Possiamo anche escludere altre persone che conosciamo e bloccare / sbloccare le persone dal menu “Blocca”. Quando qualcuno guarda il nostro profilo di appuntamenti, vedrà le info essenziali o altre che avremo deciso di condividere, come lavoro, istruzione e alcune altre curiosità biografiche.

• Le “tessere” Facebook Dating consente anche di visualizzare fino a 12 “tessere” sul nostro profilo. Ogni tessera è una foto o una risposta a una domanda. Queste ultime sono quesiti generici, volti a farci rivelare qualcosa di noi. Basta toccare la domanda che desideriamo visualizzare e rispondere in modo interessante per far sì che i potenziali partner scoprano qualcosa di personale.

• Le foto Per selezionare la foto principale di Facebook Dating è bene seguire le stesse regole che applicheremmo a Tinder o app simili. La prima foto deve far colpo. Ma possiamo anche aggiungerne altre, che vedremo in calce al profilo. Il consiglio in questo caso è scegliere da tre a cinque foto dove siamo venuti bene, ricordando che si tratta pur sempre di un’app di dating – e basta una foto discutibile per far decidere a qualcuno che non siamo il suo tipo. Volendo, possiamo anche includere le foto di Instagram nel profilo per condividere ancora più foto. Ma prima dobbiamo assicurarci che il nostro Instagram sia aggiornato e dunque compatibile con Dating.

• Completare il profilo Dopo aver inserito tutte le informazioni, il profilo di Facebook Dating è attivo e funzionante! Qualsiasi modifica non influirà sul nostro profilo Facebook e viceversa. Insomma, se eliminiamo una foto da qualche altra parte su Facebook, rimarrà in Dating a meno che non la cancelliamo anche da lì.

• Come cercare un “date” Una volta aperto Dating, per trovare potenziali corrispondenze basta cliccare su “persone a cui piaci” e “corrispondenze”. In basso nella home del profilo ci sono altre tre sezioni dove trovare altri contatti: Eventi in comune, Gruppi in comune e Passioni segrete, dove Facebook Dating ci suggerisce profili di persone che si adattano alle nostre preferenze o che hanno espresso interesse per gli stessi gruppi o eventi. “Sbloccare” un evento o entrare a far parte di un gruppo rende dunque il nostro profilo di appuntamenti visibile a tutti gli altri membri del gruppo o partecipanti all’evento che corrispondono alle nostre preferenze. Questo è uno degli assi nella manica di Facebook Dating: un interesse condiviso è una delle basi più semplici per uno scambio di messaggi.

• Come esprimere gradimento Quando qualcuno cattura la nostra attenzione, possiamo mettere “Mi piace” toccando l’icona del cuore in basso a destra dello schermo. O, in caso contrario, cliccare sulla X e andare avanti (proprio come in Tinder). In realtà Facebook ci consente di interagire con parti diverse del profilo di una persona, in modo da poter “mettere mi piace” a foto specifiche o rispondere alle domande. Verrà visualizzata una casella di testo, in modo da poter comporre il messaggio.

• Comunicare con un potenziale date Se un utente ha espresso reciprocità di interesse per noi, lo vedremo nella sezione “Corrispondenze”. Da lì potremo scambiare messaggi con lei/ lui in una chat. Facebook sta lavorando all’integrazione con Messenger, quindi presto potremo chattare in video con i potenziali spasimanti.


Controcopertina.com è un giornale online approvato anche da Google News. Per ricevere i nostri aggiornamenti e restare informato su questo argomento ti invitiamo a seguirci sul nostro profilo ufficiale di Google News

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *