Freddie Mercury svelata la verità sulla sua morte “Ci siamo guardati…”

Pubblicato il: 12 Maggio 2020 alle 1:09

Sono trascorsi tantissimi anni da quando Freddie Mercury è morto, ma ciò nonostante se ne continua a parlare perché come tutti sappiamo è uno dei più grandi cantanti di sempre. Freddy Mercury è morto da 28 anni, ma la sua musica è ancora oggi attuale e molto amata, suonata in ogni dove ed in ogni parte del mondo. Quale è stato l’ultimo gesto prima di morire? Su di lui se ne sono dette di ogni in questi anni, ma ancora effettivamente ci sono molti lati oscuri. Come tutti sappiamo il leader dei Queen è stato stroncato dall’Aids ma la sua musica ed anche il suo ricordo sono piuttosto vivi, anche tra i più giovani che possono conoscerlo soltanto attraverso la voce ed i suoi immensi brani. In molti si chiedono come abbia vissuto gli ultimi momenti sulla terra e pare che a raccontarli sia stato Peter Freeston, il suo assistente personale nonché confidente il quale ha rivelato come la malattia per lui fosse un peso davvero troppo grande.

Gli ultimi attimi di vita di Freddie Mercury

“Freddie era al piano di sotto a Garden Lodge. Era il 20 novembre. Si alzò per ammirare le sue opere d’arte, per un’ultima, simbolica, volta. Freddie venne assistito nella discesa dei gradini, poi cominciò a camminare sorretto da uno solo di noi verso la stanza giapponese”, queste le parole riferite da Peter Freeston, il quale ha vissuto al fianco di Freddie per tantissimo tempo.

Anche la malattia e poi la sensazione di morte imminenti non cambiarono lo stato d’animo del cantante e a dire dal suo confidente, sembra proprio che il cantante mantenne la calma fino all’ultimo suo respiro.” L’atmosfera era meravigliosamente tranquilla. L’aria che si respirò in quella casa durante quei giorni era limpida e calma. La cosa che, ancora oggi, continua a commuovermi, è che Freddie rimase la persona straordinaria che avevamo conosciuto fino alla fine dei suoi giorni”, ha dichiarato il suo assistente.

Il racconto degli ultimi attimi di vita del cantante

Poi Peter Freeston passa a raccontare quelli che sono stati gli ultimi attimi di vita di Freddy Mercury, di quel 24 novembre quando poche ore prima di passar a miglior vita lui decise di salutarlo, convinto che fosse proprio arrivato quel momento. “Mi ha preso la mano e ci siamo guardati negli occhi e mi ha detto “Grazie”. Non so se avesse deciso che era l’ora di andarsene e volesse ringraziarmi per i 12 anni trascorsi insieme o se invece mi stesse dicendo grazie per le ultime 12 ore”, ha dichiarato ancora l’assistente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *