Io e Te sospeso, Pierluigi Diaco cede il passo a La vita indiretta Estate

Pubblicato il: 2 Settembre 2020 alle 10:35

La stagione di Io e Te si conclude nel peggiore dei modi e non come aveva sperato di certo Pierluigi Diaco. In particolar modo, il programma è stato sospeso dopo che un membro dello staff di Pierluigi Diaco è stato trovato positivo al Coronavirus, motivo per cui La vita in diretta Estate ha preso il posto dello show nella programmazione.

Io e Te sospeso

Ebbene sì, la stagione di Io e Te per Pierluigi Diaco non si è conclusa nel modo in cui il conduttore aveva progettato, dato che si trattava anche della settimana conclusiva dello show che non è stato riconfermato in casa Rai.

A ogni modo, a far fallire i piani di Pierluigi Diaco è stato un caso di Coronavirus nello staff di Io e Te, come confermato anche dal quotidiano Il Fatto Quotidiano che è stato tra i primi a darne la notizia.

La vita in diretta Estate prende il posto di Io e Te

Dato l’imprevisto, dunque, la Rai ha deciso di cedere la fascia oraria di Io e Te al programma de La vita in diretta Estate che, per tutta la settimana dato che lo show di Pierluigi Diaco avrebbe dovuto dire addio al pubblico il 4 settembre del 2020.

A raccontare il tutto è stato lo stesso Pierluigi Diaco che al Corriere della Sera ha dichiarato: “C’è una collega che è risultata positiva al tampone. Stiamo quindi procedendo all’applicazione del protocollo Rai previsto in questi casi. Ovviamente il primo pensiero va alla nostra collega e a tutta la mia squadra. Capiremo nelle prossime ore nei prossimi giorni se riusciremo ad andare in onda per l’ultima settimana di programmazione di Io e te”.

“Sono grado a Coletta”

In occasione della stessa intervista in questione, Pierluigi Diaco ha poi voluto ringraziare la dirigenza Rai per la possibilità che gli è stata data con la messa in onda per il secondo anno di Io e Te rilasciando la seguente dichiarazione: “Provo estrema gratitudine. Tutto quello che abbiamo attraversato con la pandemia deve servire per ricordarci che siamo fortunati. Io sono veramente grato al direttore Coletta per la fiducia sincera che mi ha accordato. Poi le scelte dei direttori sono sempre insindacabili e non mi piace chi fa la vittima: ritengo che nessuno sia in dovere nei miei confronti. È una decisione che rispetto ma siccome vedo sempre il bicchiere mezzo pieno, ho già proposto un altro programma e spero che nei prossimi mesi sarà in onda”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *