Press "Enter" to skip to content

Kim Kardashian per i suoi 40 anni decide di cambiare vita

Prima dell’arrivo dei social media e prima ancora che l’influencer diventasse una professione, lei, Kim Kardashian, c’era già. Famosa senz’altro merito che non fosse, per l’appunto, l’essere famosa, anche grazie al reality Al passo con i Kardashian, che da 14 anni mette in scena la sua vita privata e professionale e quella della sua famiglia. E dire che iniziò la sua carriera nel 2003 come assistente personale e miglior amica di Paris Hilton. Poi per conto proprio ha costruito un impero milionario: il suo patrimonio personale è stimato in 900 milioni di dollari.

Oggi Kim Kardashian, sposata con il controverso rapper Kanye West e mamma di quattro figli, è però a un giro di boa: il 21 ottobre ha compiuto 40 anni e sta ridisegnando il suo futuro professionale e forse anche quello familiare. E tutto in epoca di Covid. «Da un anno stavo pensando al mega party a tema per i miei 40», ha raccontato la diva. «Mi ero fatta fare anche un abito in metallo dallo stilista Thierry Mugler, una mise da cow girl. Ora non mi va di sprecarlo per una festa in cui saremo in cinque. Festeggerò l’anno prossimo per i 41 e dirò che ne compio 40». Il giorno del passaggio negli “anta” però non è passato inosservato, come sanno i 190 milioni di follower della Kardashian: quel giorno, all’ora esatta della sua nascita, le 10.46, è stata messa in vendita una nuova collezione di make up della sua fortunatissima linea KKW Beauty, andata subito esaurita.

Un business talmente di successo che, qualche mese fa, il 20 per cento del marchio è stato venduto al colosso della profumeria Coty e nelle tasche di Kim sono finiti 200 milioni di dollari, circa 170 milioni di euro. Ed è proprio sull’imprenditoria che Kim sta ora puntando tutto. Il marchio KKW Beauty, nato a braccetto con il reality, ha rivoluzionato il mondo dell’estetica rendendo popolare il concetto di contouring, la tecnica per creare ombre sul viso con il make up tanto cara alla Kardashian e alle sue sorelle. Con lo stesso intento, cioè portare benefici estetici a tutte le donne, ha lanciato anche Skims, linea di intimo modellante e abbigliamento da casa. «Sono abiti comodi», ha spiegato la star, «molto adatti al periodo che stiamo vivendo». Quando si dice il fiuto per gli affari. Ma un’altra passione forse poco conosciuta di Kim è lo studio della giurisprudenza: sta frequentando l’università in California, ha terminato il primo anno e punta a diventare avvocato.

L’amore per il diritto ha radici antiche: da bambina, Kim amava perdersi nello studio di papà Robert, scomparso nel 2003, che fu il celeberrimo difensore di O. J. Simpson. Proprio in onore delle origini armene del padre, tanto amato, poco prima del suo compleanno, Kim ha voluto donare un milione di dollari all’Armenia Fund, l’organizzazione che fornisce cibo, alloggio e assistenza medica ai bisognosi del Paese, ora in conflitto con l’Azerbaijan. Per i suoi fan, comunque, la notizia più dirompente è stata la decisione di porre fine, dopo 20 stagioni e 260 episodi, allo show che ne ha raccontato istante per istante la vita favolosa. Al passo con i Kardashian (disponibile su Netflix) nacque dall’idea, poi imitatissima, di mostrare la vita quotidiana delle protagoniste, le sorelle Kim, Kourtney, Khloé, Kendall, Kyle e la madre Kris, sullo sfondo di case incredibili, tra voli privati, lusso, capricci e scorci di intimità più o meno realistica.

Ogni singolo membro della famiglia, poi, è diventato una star, costruendo un impero commerciale multimilionario. Dopo 14 anni, però, e molti eventi raccontati, tra cui il cambio di sesso del secondo marito di Kris, William Jenner, diventato Caitlyn, i Kardashian hanno bisogno di riposo: il set li impegnava molte ore al giorno, anche dieci, e le riprese dell’ultima stagione, che andrà in onda nel 2021, sono continuate anche in quarantena utilizzando gli smartphone. Nel 2007, quando lo show iniziò, Kim Kardashian aveva 26 anni ed era di fatto una ricchissima sconosciuta.

Ora è una star internazionale, moglie del rapper bizzoso e persino candidato alle presidenziali americane Kanye West, madre di quattro bimbi piccoli. In primavera, Kanye è stato anche colpito dal Covid e Kim ha dovuto rimboccarsi le maniche: accudire lui, i figli, la casa, badare agli affari e alle riprese del reality da sola. «Dovevo cambiargli le lenzuola e aiutarlo ad alzarsi dal letto quando non ce la faceva», ha rivelato la diva. Ma il vero problema è un altro: «Mio marito soffre di un disturbo bipolare», ha raccontato l’imprenditrice cercando di giustificare alcune sparate anti abortiste del marito durante uno dei suoi comizi. Kim ha fatto intendere che il lockdown non ha giovato alla salute mentale del marito. Nella famosa villa di Hidden Hills, vicino a Los Angeles, pare che si respiri aria di crisi. Kim sta facendo di tutto, ma c’è chi dice che i suoi 40 anni decreteranno un “punto a capo” anche in amore.