Meghan Markle ubriaca? Insieme al Principe Harry tornano in Inghilterra

L’attenzione mediatica in questi giorni resta concentrata sui Duchi di Sussex che sono tornati in Inghilterra dopo l’addio che hanno voluto fare alla corona. A quanto pare le parati di Buckingham Palace cominciano a tremare, soprattutto quelli dove si trova l’appartamento di Kate Middleton? A quanto pare Meghan Markle ha già trovato il modo per far parlare di sé perché sarebbe stata avvistata ubriaca a un evento, cosa sta succedendo?

Meghan Markle e il Principe Harry tornano in Inghilterra

Se ne parlava da settimane e finalmente il grande e atteso momento è arrivato. Meghan e Harry, dopo aver lanciato delle piccole pillole sul web che sono riconducibili ai loro progetti, sono tornati nuovamente in Inghilterra per volere della Regina Elisabetta. I Duchi di Sussex devono prendere parte a una serie di impegni istituzionali, ma il viaggio sembra confermare i consensi positivi che i due hanno ottenuto in tutto il mondo, Inghilterra compresa dove in un primo momento non erano decisamente amatissimi.

A quanto pare, Meghan Markle e il Principe Harry hanno davvero trovato il loro posto nel mondo e questo non è nella famiglia reale. A volte troppe luci messe insieme corrono il rischio di confondere le persone, ma il loro ritorno in Inghilterra ha reso tutto molto più chiaro.

Maghan Markle ubriaca?

Nel corso delle ultime ore sta facendo parecchio discutere quello che è stato il clamore mediatico arrivato con il viaggio di Meghan e Harry in Inghilterra dopo l’addio alla corona. Alcune notizie parlando della Duchessa ubriaca a un evento organizzato dalla Regina Elisabetta, ma il rumors è destinato a sciamare senza molte conseguenze.

I Duchi di Sussex hanno comunque colto l’occasione del loro viaggio in Inghilterra per licenziare ben 15 dipendenti assunti per loro a Buckingham Palace, segno che la coppia vuole essere sempre più indipendente e distaccata dai Windsor.

Harry insieme alla famiglia a tutti i costi

In questi ultimi giorni, inoltre, è stata diffusa la notizia secondo cui il viaggio dei Duchi di Sussex potrebbe avere un secondo fine, motivo per cui Meghan sembrerebbe avere tutta l’intenzione di dare scandalo a ogni uscita. A quanto pare la Regina Elisabetta vorrebbe riavere Harry all’interno della famiglia, dato che questo potrebbe essere un supporto necessario per il fratello il giorno in cui diventerà Re.

L’opzione che la sovrana potrebbe proporre a Harry è un ritorno con o senza Meghan… ma cosa sceglierà il Principe adesso che ha capito che ha sapore ha la libertà?

In questi giorni i duchi di Sussex, rientrati in Inghilterra, si stanno facendo in quattro per dimostrare di aver fatto la scelta di vita giusta, ovvero staccarsi dai Windsor per fare fortuna oltreoceano, ufficialmente dal 1° aprile, ma continuare ad avere un forte impegno no-profit. Sono infatti tornati in patria (senza il piccolo Archie, rimasto in Canada) per gli ultimi eventi ufficiali che li vedono protagonisti, ma hanno già fatto sapere che non lasceranno al loro destino le charity inglesi che presiedono.

La prima occasione per dar prova della loro promessa è stata la registrazione del principe Harry con il rocker Jon Bon Jovi del brano Unbroken con l’Invictus Games Choir, il coro dell’omonima fondazione che gestisce la manifestazione sportiva per veterani rimasti offesi sul campo di battaglia; è noto che il principe tiene ai giochi immensamente. Harry e la rockstar hanno registrato la canzone negli studi Abbey Road, a Londra; con l’occasione hanno anche ricreato la foto celeberrima della copertina di Abbey Road, l’undicesimo lp dei Beatles. Ricordate lo scatto dei Fab Four, capelloni e pantaloni a zampa di elefante, che attraversano le strisce pedonali? Ecco, Harry, Jon e due membri del coro hanno mimato la leggendaria camminata.

Bon Jovi è da tempo un convinto sostenitore degli eventi charity che coinvolgono le forze armate, poiché entrambi i genitori hanno fatto parte dei Marines. Non si è quindi fatto scappare l’invito di Harry per gli Invictus Games. Prima di questo impegno canoro, il duca di Sussex si è presentato a Edimburgo per un evento charity sul turismo eco-sostenibile. Un po’ perché non sapeva come sarebbe stato accolto e un po’ perché voleva far vedere di non temere il divieto di Sua Maestà di usare titoli reali, il principe ha chiesto di essere presentato alla platea semplicemente come Harry e per questo è stato accolto da applausi scroscianti.

Purtroppo per lui, altrettanto scrosciante è stata la doccia fredda che gli è piovuta addosso solo qualche ora dopo questa straordinaria prova d’affetto in terra scozzese: il Canada ha fatto sapere che dal 1° aprile, da quando cioè la “Megxit” entrerà in vigore, non spenderà più un centesimo per la sicurezza dei duchi e del piccolo Archie. La Royal Canadian Mounted Police (la regia polizia a cavallo canadese), che dallo scorso novembre si assicura che nulla accada alla coppia reale, smetterà di proteggerli. E per i duchi è un bel guaio. Secondo i calcoli della stampa britannica, la loro sicurezza fuori Inghilterra costa 24 milioni di euro l’anno.

Uno sproposito per una coppia che non lavora più per la Corona, quindi nemmeno per Stato e Commonwealth. Difficile pensare che la regina Elisabetta e i contribuenti inglesi pagheranno per loro. Come faranno? Per alcuni esperti finanziari la coppia può diventare d’oro: sulla carta i Sussex possono portare a casa nel giro di pochi anni mezzo miliardo di euro. Quindi le bodyguard potranno anche pagarsele. C’è da considerare qualche variante, però: la regina li ha spogliati del titolo di Altezze reali, e solo quello vale molto, e ha proibito loro di usare la parolina “royal” . Peccato che abbiano già speso tantissimo per registrare il marchio “Sussex Royal”: i duchi dovranno rivedere l’intera amministrazione del loro merchandising con un esborso non da poco. Per ora, però, Harry e Meghan pensano solo ad arrivare sani e salvi alla fine del mese.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.