Muore di Covid l’ex presidente francese Valéry Giscard d’Estaing

⭐ Unisciti al nostro Canale di Telegram ⭐

L’ex presidente francese Valéry Giscard d’Estaing , che ha occupato l’ Eliseo tra il 1974 e il 1981, è morto ieri a Tours , all’età di 94 anni, vittima del Covid-19 . La sua salute si era deteriorata nelle ultime settimane. Figura di destra, più volte ministro sotto Charles de Gaulle e Georges Pompidou , ha svolto un ruolo importante nella costruzione europea e negli accordi economici internazionali dopo la crisi petrolifera del 1973. Era un conservatore riformista e modernizzatore. Dopo aver appreso la notizia, ieri sera in Assemblea nazionale è stato osservato un minuto di silenzio.

Cooperazione internazionale

Il defunto capo di stato ha creato, insieme a Helmut Schmidt, il forum del G-7

L’ex capo di stato defunto ha scontato un solo mandato, poiché nel 1981 è stato sconfitto dal socialista François Mitterrand . Giscard d’Estaing non era solo un liberale in termini economici ma anche in termini sociali. Promuovo riforme come l’istituzione della maggiore età a 18 anni, un allentamento delle regole per il divorzio e, soprattutto, il diritto all’aborto. La seconda parte del suo mandato è stata caratterizzata da una svolta conservatrice in economia. Insieme all’allora cancelliere tedesco, il socialdemocratico Helmut Schmidt, con il quale mantenne una buona sintonia personale, fu l’iniziatore del – forum–I poteri industriali del mondo democratico– e delle scelte economiche e monetarie che hanno portato all’Europa di Maastricht. Una delle sue più grandi frustrazioni è stata, quindi, che la Francia ha respinto con un referendum, nel 2005, il trattato su una Costituzione europea.

Poco dopo la sua morte, Jack Lang , ministro della Cultura e avversario politico di Mitterrand , ha sottolineato il profondo e sincero europeismo di Giscard d’Estaing.

Relazioni pericolose

Il famoso scandalo dei diamanti del dittatore Bokassa ha offuscato la sua presidenza

Il defunto leader francese è nato il 2 febbraio 1926 a Coblenza (Germania), dove suo padre ha lavorato come direttore delle finanze per l’Alto Commissariato francese nella Renania, una regione che era stata sotto l’occupazione francese dopo la prima guerra mondiale. Il giovane Giscard d’Estaing ha combattuto nella seconda guerra mondiale. Dopo il conflitto, si laureò al Politecnico e poi all’elitista Scuola Nazionale di Amministrazione (ENA), l’incubatore dell’alto servizio civile francese e della sua leadership politica. Nel 1952 entrò a far parte dell’organismo di ispezione generale per le finanze e sposò Anne-Aymone Sauvage de Brantes, dalla quale avrebbe avuto quattro figli.

La carriera politica di Giscard d’Estaing iniziò presto. Fu eletto deputato nel 1956. Tra il 1959 e il 1961 prestò servizio nei portafogli Finanza ed Economia, con De Gaulle e Pompidou presidenti. Nelle elezioni del 1974, il leader conservatore ha battuto Mitterrand con un margine molto stretto, meno di due punti.

Gli anni di Giscard d’Estaing all’Eliseo furono punteggiati da alcuni scandali. Con la reputazione di donjuán, nell’ottobre 1974 si è appreso che il veicolo sportivo che stava guidando si è scontrato con un camion. Il presidente era accompagnato da un’attrice, Marlène Jobert, alimentando le voci di una relazione extraconiugale.

Una questione politicamente più seria fu il suo rapporto con il dittatore della Repubblica Centrafricana, Jean-Bedel Bokassa, che diede a Giscard d’Estaing, quando era ministro delle finanze, alcuni preziosi diamanti. La rivelazione di questo scandalo, prima del suo arrivo all’Eliseo, ha pianificato tutta la sua presidenza.

Nel 1981 Giscard d’Estaing tentò la rielezione, ma la situazione era difficile perché la destra era divisa tra lui e Jacques Chirac. Mitterrand si sarebbe vendicato di quanto accaduto sette anni prima e lo avrebbe battuto, al minimo.

⭐ Unisciti al nostro Canale di Telegram ⭐

Condividilo!

Rispondi

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi richiesti sono contrassegnati *