Nuova accusa per Flavio Insinna: L’Eredità finisce nella bufera

Flavio Insinna si trova nel mirino della bufera per via di nuove accuse che sono state mosse al programma de L’Eredità. Questa volta il conduttore del programma di Rai 1 avrebbe fatto infuriare particolarmente il popolo del web. Ecco cos’è successo.

Flavio Insinna: il record stagionale

Nel corso degli ultimi giorni abbiamo avuto modo di vedere Flavio Insinna protagonista di alcune notizie che riguardano il programma de L’Eredità. Il game show di Rai 1 ha ottenuto un nuovo record stagionale grazie all’arrivo di Benedetta nel programma che è la campionessa che sta facendo parlare di sé nel mondo delle news televisive.

La donna ha fatto un percorso inverso, ottenendo una bassissima vincita prima e oltre 200mila euro nella puntata successiva. Il record di stagione riguarda proprio il percorso che ha fatto Benedetta nel game show di Rai 1, facendo sì che Flavio Insinna aggiungesse un’altra medaglia alla sua giacca.

Nuova accusa per Flavio Insinna

Buon tempo e cattivo tempo però non durano sempre e, dopo il record di stagione, ecco che per Flavio Insinna arriva una nuova accusa da parte del pubblico.

Il conduttore de L’Eredità ha messo d’accordo tutta la produzione quando è stato deciso di affidare a lui la conduzione del programma dopo la tragica scomparsa di Fabrizio Frizzi, anche se nelle pagine social dedicata del game show è possibile leggere commenti come: “Qualcuno mi può dire perché il conduttore urla sempre?”, oppure “Non riesco ancora ad apprezzarlo dopo i due grandi conduttori precedenti”… Oggi ecco che l’attenzione torna a concentrarsi anche su un altro aspetto e che vede il popolo del web sfoderare una nuova accusa da parte del pubblico a Flavio Insinna, ecco cosa sta succedendo nel game show di Rai 1 scatenando anche il popolo del web.

“La difficoltà deve essere equa”

Come abbiamo avuto modo di spiegare anche in articoli precedenti, il popolo del web non sempre salta l’operato di Flavio Insinna a L’Eredità. Non a caso, secondo quanto riportato da Kontrokultura, sembrerebbe che un utente sui social non avrebbe gradito la tipologia di domande scelte per i concorrenti che metterebbero in difficoltà alcuni per privilegiare altri.

Non a caso, come spiegato dal magazine sopracitato, ecco che l’utente in questione si sfoga scrivendo il seguente commento: “Come mai le domande le domande sui calci di rigore per un concorrente sono facilissime e per l’altro veramente difficili? Non siete giusti. La difficoltà deve essere equa”.

2 Commenti

  1. E che c’entra il conduttore con il livello di difficoltà delle domande? Che è, comunque, una critica fondatissima ma da indirizzare agli autori.
    Nei confronti diretti si rileva che un concorrente, oltre a subire un interrogatorio da master di sapere universale, all’altro capitano domande da terza elementare. Inoltre l’aggiunta delle lettere è talora spudoratamente facilitante, soprattutto quando calano in successione le prime tre lettere della risposta

    • Hai ragione, Paolo, il problema dell’Eredità è che pilotano le domande: roba da prima elementare per alcuni e da Einstein per altri. Insinna, però, spesso suggerisce… sono i suoi protetti a non cogliere l’imput! Errori mastodontici degli autori che tempo fa nello scontro per andare alla ghigliottina hanno falciato “l’archeologo” facendo diventare l’America del nord un continente. Anche la formulazione delle opzioni su una domanda che riguardava i miti aztechi era sbagliata: un giaguaro carnivoro? Se mai un giaguaro “mangiatore di uomini”, dato che quell’animale è già un carnivoro di suo. Benedetta super coccolata e definita una specie di genio universale anche quando sbaglia o le tira a caso. Diciamocela tutta: pochissimi concorrenti con una buona cultura generale e i laureati, viste le risposte che hanno il coraggio di dare (La moglie di Ettore? Agamennone!!!), farebbero meglio a dichiararsi autodidatti.

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.