Paolo Bonolis, il conduttore più amato dai bambini insieme a Gerry Scotti

Pubblicato il: 30 Aprile 2020 alle 11:06

In queste settimane di quarantena molti personaggi del mondo dello spettacolo hanno deciso di fare delle dirette su Instagram per intrattenere i loro follower. Tra questi pare che sia proprio Paolo Bonolis uno dei conduttori più amati dagli italiani e non soltanto dai grandi, ma anche dai più piccini. Ebbene sì, sembra che i bambini in questo momento di piena emergenza sanitaria guardino di più la TV e inoltre pare che abbiano bisogno di media autorevoli per avere delle informazioni. E’ anche emerso che i piccoli preferiscono tra tutti vedere in televisione Paolo Bonolis e Gerry Scotti, i quali sono stati definiti i conduttori più amati proprio dai bambini. A seguire poi ci sarebbero Fedez, Amadeus e Fiorello.

Paolo Bonolis, uno dei conduttori più seguiti dai piccoli in quarantena

Secondo quanto riferito, sembra che in questo momento di quarantena, i piccoli siano particolarmente attratti dalla tv e pare che però amino seguire determinate cose e persone. Tra questi ci sarebbe proprio Paolo Bonolis che si troverebbe in testa alla classifica, insieme a Gerry Scotti. Questo quanto è emerso da un’indagine, la «Essere bambini ai tempi del CoronaVirus – Tra resilienza nuove opportunità e ritrovata centralità della televisione», che è stata realizzata da Tips ricerche per i canali tv del gruppo De Agostini.

Secondo quanto è emerso da questo studio sembra che i bambini abbiano una maggiore capacità di resilienza oltre che un grande senso di responsabilità, maggiore rispetto adulti. Sembra che il fatto che i bambini siano in qualche modo abituati a questo mondo virtuale è mobile, ha fatto sì che in questa situazione si abituassero più velocemente e cambiassero così i loro comportamenti e stili di vita in modo abbastanza rapido, nonostante comunque a loro dire vivessero in un clima familiare piuttosto teso e preoccupato, così come ha confermato il 37% del campione.

Coronavirus, i bambini guardano più tv rispetto a prima

Nonostante il periodo di grande tensione, i bambini sembra che abbiano mantenuto in qualche modo uno spirito ottimista e attento. Ad ogni modo, dalla ricerca sopra citata è emerso un altro dettaglio. Quale? I bambini in queste ultime settimane hanno guardato di più la televisione. Nello specifico i bambini pare abbiano incrementato la fruizione, tra cartoni animati e serie tv. Si parla di un 40% per i primi e di un 30% per i secondi. Insomma, sembra proprio che questa quarantena non sia stata proprio così tanto male per i bambini, che di certo ora con l’arrivo della bella stagione, faranno più fatica a stare a casa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *