Press "Enter" to skip to content

Pensione di invalidità 2020 con doppio assegno, come funziona?

La pensione di invalidità 2020 va a tutelare tutti i lavoratori disabili soltanto se hanno una particolare percentuale invalidante. Questa cosa vale anche per l’assegno ordinario di invalidità. Questa misura pensionistica è riservata ai dipendenti del settore privato, mentre i dipendenti del settore pubblico sono tutelati dalla pensione di inabilità. Per tutti invece quei professionisti iscritti ai vari ordini, va detto che per poter accedere a questo tipo di pensione, dovranno rivolgersi  ai loro ordini.

Pensione di invalidità e di inabilità

La pensione di invalidità, quindi come abbiamo già avuto modo di anticipare, è riservata soltanto ai lavoratori del settore privato che risultano avere una percentuale invalidante che sia superiore al 80%. I lavoratori del settore pubblico potranno accedere alla pensione di inabilità lavorativa e questa deve essere valutata esclusivamente da una commissione medica legale. Riguardo invece l’assegno ordinario di invalidità,  la percentuale richiesta è nettamente più bassa e deve essere superiore al 74%.

Secondo le ultime novità sulle pensioni di invalidità, proprio non giorni scorsi il leader di Fratelli d’Italia ovvero Giorgia Meloni, pare che nel corso di un suo intervento abbia chiesto maggiori aumenti.“Le persone con disabilità gravi o plurime e soprattutto le loro famiglie sono tra quelli che sono stati doppiamente colpiti dalle restrizioni dovute al coronavirus: alle difficoltà che affrontano già normalmente nella loro vita si sono aggiunte quelle correlate ai divieti di contatti sociali e di movimento e, quindi, all’interruzione dell’assistenza sociale, sanitaria e ai trattamenti terapeutici che, negli anni, hanno consentito e sostenuto importanti conquiste di autonomia e che ora sono drammaticamente a rischio”, questo quanto dichiarato da Giorgia Meloni. Quest’ultima, poi, pare abbia aggiunto: “In Parlamento abbiamo presentato all’attenzione del governo molte proposte. Abbiamo da subito chiesto un bonus di 600 euro da destinare alle persone con disabilità, ma non è stato preso in considerazione”.

Pensione di invalidità e doppio assegno

Un nostro lettore, affetto da sclerosi multipla di anni 66 con 2/3 di disabilità, percettore di una pensione di invalidità e impossibilitato ad andare in pensione perchè iscritto tardi al suo ordine, ci chiede se può accedere ad una pensione di invalidità dall’Inps. Sostanzialmente, non si potrebbe accedere alla pensione di invalidità Inps, perchè già percepisce la pensione di invalidità dell’ordine Enpav che prevede in caso di invalidità con una riduzione delle capacità professionali a meno di un terzo, la corresponsione di un assegno con un minimo di cinque anni di contributi versati.

Controcopertina.com grazie alla nostra Redazione seria e puntuale siamo stati selezionati dal servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre ultime notizie seguici tramite GNEWS andando su questa pagina e cliccando il tasto segui. Oppure iscriviti sul nostro Gruppo Facebook dedicato alle pensioni cliccando qui.

Be First to Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.